‘Ndranghteta, 49 arresti sul territorio: domiciliari per il sindaco di Rosarno

0

‘Ndrangheta, una nuova operazione della polizia di Reggio Calabria ha portato all’arresto di 49 persone con l’accusa di fare parte di un’associazione di tipo mafioso. 

Getty Images

Un’operazione contro la ‘ndrangheta che ha riguardato diverse zone del territorio italiano, tra Rosarno, Taranto e alcuni comuni in provincia di Messina. L’inchiesta è stata coordinata dai carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria che adesso hanno emesso 49 ordinanze di custodia cautelare. L’operazione è stata denominata “Faust” e le accuse nei confronti degli indagati sono adesso di associazione di tipo mafioso. 

Leggi anche: Ex Ilva, Procura di Taranto: il piccolo Lorenzo morto a causa dell’inquinamento

Enna, prete indagato per abusi sessuali su minori

Getty Images

Un nuovo scandalo si è abbattuto sul Vaticano dopo il caso del cardinale Stanislaw Dziwisz. L’uomo è stato infatti accusato, da un documentario trasmesso dalla televisione polacca, di aver nascosto per anni degli abusi sessuali su minori da parte di alcuni sacerdoti in cambio di tangenti. Accuse gravissime che hanno destabilizzato nuovamente la Santa Sede, che adesso però si ritrova a fare i conti con una nuova denuncia nella città siciliana di Enna. Qui infatti un sacerdote è finito sotto inchiesta con l’accusa di abusi sessuali su minori. 

Leggi anche: Roma choc, detenuto evaso da Rebibbia: è caccia all’uomo

L’indagine è nata a seguito di alcune denunce arrivate da adolescenti del luogo. Sembra oltretutto che la curia di Enna avesse già segnalato alcuni episodi di questo genere in passato, senza però che Roma abbia preso provvedimenti in tal senso. Il prete incriminato è una figura abbastanza conosciuta in città, anche perché svolge anche il ruolo di docente di religione in uno degli istituti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui