Ex Ilva, Procura di Taranto: il piccolo Lorenzo morto a causa dell’inquinamento

0

Ex Ilva, continua a far discutere la morte, avvenuta nel 2014, di Lorenzo Zaratta a seguito dell’inquinamento prodotto dallo stabilimento. 

Getty Images

È morto nel luglio del 2014 a seguito di una lunga battaglia contro il cancro, dopo oltre due anni in cui era ormai diventato un simbolo per tutti nella lotta all’inquinamento contro lo stabilimento dell’ex Ilva. Una conclusione a cui è arrivata in seguito anche la Procura di Taranto che ha stabilito come la morte del piccolo Lorenzo Zaratta sia stata causata dalle attività svolte nella fabbrica. Una battaglia lunghissima, che ha visto il padre del piccolo costantemente in prima fila per ottenere giustizia. Nell’inchiesta della procura gli indagati sono in tutto nove. Si tratta di persone che avevano un ruolo di responsabilità nella gestione dello stabilimento che in quegli anni era sotto la guida del gruppo Riva. 

Leggi anche: Ossola, morti due scialpinisti dispersi: le cause della tragedia

Ex Ilva, le dichiarazioni della procura riportate dall’Ansa

Getty Images

L’Ansa di recente ha riportato alcune dichiarazione della Procura, la quale afferma come le persone coinvolte nell’indagine avrebbero consentito la dispersione di polveri e sostanze nocive provenienti dalle lavorazioni delle Aree: Parchi Minerali, Cokerie, Agglomerato, Acciaierie e Gestione Rottami Ferrosi dello stabilimento siderurgico”. E la mancata adozione di misure di sicurezza contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali avrebbero avuto come diretta conseguenza quella di provocareuna grave malattia neurologica al piccolo Lorenzo Zaratta che assumeva le sostanze velenose durante il periodo in cui era allo stato fetale”. 

Leggi anche: Roma choc, detenuto evaso da Rebibbia: è caccia all’uomo

D’altronde, nella perizia svolta dai consulenti della famiglia sulla morte di Lorenzo, viene rilevato come nel suo cervello, siano stati ritrovati diversi “corpi estranei” tra cui ferro, zinco, silicio e alluminio. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui