Covid, dalla Germania annunciano: “Non escludiamo chiusura frontiere”

0

Emergenza Covid, la Germania potrebbe nuovamente chiudere le frontiere. Lo fa sapere il ministero dell’interno tedesco

Covid Germania
Covid, in Germania non escludono nuova chiusura delle frontiere (Getty Images)

I numeri relativi all’emergenza Covid obbligano al massimo della cautela. Nonostante l’arrivo del vaccino, i vari governi nazionali stanno continuando ad adottare misure sempre più stringenti per tentare di rallentare una curva epidemiologica che rischia di diventare più critica di quanto già non lo sia ora.

A tal proposito, è intervenuto poco fa il ministero dell’interno della Germania, che non ha escluso una nuova chiusura delle frontiere. “Se ne parlerà domani nel corso dell’incontro fra la cancelliera Angela Merkel e i vari Laender” ha fatto sapere un portavoce. Anche il presidente della Baviera Markus Soeder ha aperto a questa possibilità: “Sarebbe ragionevole qualora non dovesse riuscire una strategia europa contro il Covid“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino Covid, svolta in Gran Bretagna: somministrazioni a over 70

Covid in Germania, continua il lockdown duro

Possibile prolungamento anche del lockdown duro (Getty Images)

La Germania è tra i paesi che più stanno vivendo con difficoltà l’emergenza Covid. Oltre all’alto numero dei contagi giornalieri, a preoccupare il governo tedesco è soprattutto quello relativo ai decessi. Per questo motivo, già dallo scorso 16 dicembre è in vigore un lockdown duro che dovrebbe terminare il 31 gennaio. L’intenzione però, stando alle parole della cancelliera Angela Merkel, è quello di prolungarlo per almeno altre 8-10 settimane.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Vaccino Covid, Zaia: “Taglio di Pfizer? Vergogna, si proceda per vie legali”

Ad oggi, il commercio al dettaglio non essenziale è completamente fermo, così come tutti i ristoranti, i locali e i negozi. Chiusi anche gli asili e tutte le scuole, insieme a centri sportivi, istituzioni culturali e parco giochi. Viene inoltre richiesto l’ausilio – per quanto possibile – dello smart working e sono vietati assembramenti all’aperto e consumo di alcolici nei luoghi pubblici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui