Pippo Baudo, dolore e sofferenza: l’annuncio gela i fan

0

Le parole di Pippo Baudo gelano i calorosi fan preoccupati per lo stato di salute di un volto storico della Tv italiana

Pippo Baudo
(@Instagram)

Pippo Baudo soffre d’alopecia e l’ha confessato in un’intervista ad Ok Salute e Benessere qualche tempo fa. La cosa ha creato non poco disagio al conduttore storico della tv italiana che spesso parla di questa particolare caratteristica che gli ha creato problemi negli anni.

LEGGI ANCHE > > > Sanremo 2021, pubblico sulla nave: come funzionerà

L’alopecia gli ha creato problemi soprattutto a livello psicologico, infatti: “A 20 anni mi sono sentito defraudato di qualcosa d’importante. Ero preoccupato per l’immagine professionale. Non c’è niente da fare, – ha aggiunto sorridendo – la pelata in tv invecchia”. Pippo spiega l’origine della sua malattia: “Me l’ha lasciata in eredità mia madre, che però se la cavava con un tupé. Ho sempre invidiato la zazzerona bianca di mio padre, folta e vistosa”.

Pippo Baudo, malattia e sofferenze: l’appello a chi ne soffre

Pippo Baudo
(@Twitter)

Da giovane, Pippo Baudo si è sottoposto a più interventi per cercare di risolvere i problemi causati dall’alopecia e la stempiatura diventata iconica per la TV italiana. “La prima volta era il 1980, avevo sentito parlare di una tecnica messa a punto in Francia dal professor Puthod. Nel suo studio incontrai anche due cantanti: Charles Aznavour ed Elton John; fu molto doloroso, a quei tempi per il trapianto – spiega il conduttore – bisognava staccare interi lembi di cuoio capelluto ancora ricco di bulbi piliferi e impiantarli nelle zone della testa più nude: ho sofferto molto”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Laura Barriales, di nuovo incinta: il sesso del bambino – FOTO

I risultati non furono neppure soddisfacenti. Le prime soddisfazioni sono arrivate con il secondo – ed il terzo intervento di ritocco – che lui stesso ha detto: “Consiglio a tutti coloro che vivono male la calvizie la mia esperienza”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui