IPTV, chiusa una piattaforma: 50.000 utenti abbonati rischiano grosso

0

La Guardia di Finanza ha scoperto e chiuso una piattaforma IPTV illegale ed ora rischiano grosso gli oltre cinquantamila utenti abbonati

IPTV
IPTV

In Italia da anni imperversa la piaga degli abbonamenti illegali per la fruizione di contenuti video come le partite di calcio. Sottoscrivere un abbonamento IPTV, per gli utenti può essere molto rischio dal punto di vista pecuniario e penale.

LEGGI ANCHE—> Tik Tok, nuove limitazioni per i minori di 16 anni

La Guardia di Finanza negli ultimi giorni ha scoperto una piattaforma pirata chiamata Webnet, subito oscurata, che vantava circa cinquantamila utenti abbonati. Questi ultimi potrebbero ritrovarsi in guai molto seri, infatti la GdF sta tracciando gli indirizzi IP per risalire agli utenti. In molti, per evitare qualsiasi tracciamento, utilizzano applicazioni che offrono VPN. Oltre al fatto che gli abbonati ad un IPTV rischiano il carcere, sono previste multe dai 2000 ai 25.000 euro se beccati dalle autorità.

IPTV, chiusa la piattaforma Webnet: il comunicato della GdF

programma tv coronavirus

LEGGI ANCHE—> WhatsApp, questo messaggio vi svuota il conto: come difendersi

Dietro la piattaforma Webnet si nascondeva “un’articolata organizzazione, operante in diverse regioni del territorio nazionale, dedita alla vendita – spiega la Guardia di Finanza – e distribuzione di dispositivi di decodificazione idonei a permettere l’accesso al servizio criptato IPTV per fruire di contenuti televisivi, senza il pagamento del canone dovuto”. Sul sito stesso, i campi possono essere compilati in maniera anonima ma l’indirizzo email deve essere reale per consentire la convalida della registrazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui