Crisi di governo, Bonetti: “Usciti dal governo per il bene del paese”

0

La Ministra Bonetti, che con le sue dimissioni ha dato il via alla crisi di governo, ha spiegato i motivi che l’hanno portata a questa scelta.

Getty Images

Una decisione inedita, presa con coraggio per garantire al paese una gestione più efficiente di tutte le sfide che ci attendono in questo nuovo anno appena iniziato. Questa in sintesi, l’opinione dell’ormai dimissionaria Ministra dell’Istruzione Elena Bonetti che insieme a Bellanova, ha dato il via alla crisi di governo ufficializzata nella conferenza stampa di ieri da Matteo Renzi. La Bonetti, in un’intervista rilasciata a RadioUno ha affermato che “la maggioranza c’è quando sostiene un progetto di governo. Abbiamo ritenuto di uscire e di dare le dimissioni in modo inedito, perché pochi lasciano le poltrone, per ricostruire un progetto di governo per il Paese che sia utile e realizzabile”.

Crisi di governo, la risposta di Conte

La risposta del premier è arrivata a stretto giro con un comunicato in cui ha preso atto della crisi appena iniziata, rimarcando come una decisione del genere sia stata presa in pieno contesto emergenziale, con una pandemia che sembra ancora lontana dall’essere sconfitta, nonostante l’inizio delle campagne di vaccinazioni. 

Leggi anche: Governo, Conte: “Italia Viva apre la crisi, accetto le dimissioni ministre”

Crisi di governo, Renzi vuole Conte fuori dal nuovo esecutivo

Getty Images

 

Per questo Conte, accettando le dimissione delle due donne, si è dichiarato deluso e rammaricato da questa scelta. E adesso il Partito Democratico, che ha condannato duramente l’uscita di Italia Viva dall’esecutivo, chiede agli alleati di fare il possibile per formare una nuova maggioranza e dare il via a un Conte Ter che possa fare a meno dei voti dei renziani. Il leader di Iv, da quanto si apprende da alcune indiscrezioni raccolte dall’AGI, potrebbe anche prendere in considerazione l’idea di un nuovo governo con la maggioranza, alla sola condizione che Conte ne venga escluso. 

Leggi anche: Crisi di governo, Renzi chiede a Conte dimissioni entro fine settimana

Un diktat che però deve fare i conti con la possibilità che un ritorno alla urne a conti fatti possa diventare inevitabile. Un’ipotesi che sembra spaventare gli stessi renziani, convinti però che Partito Democratico e 5 Stelle faranno di tutto per evitare questo scenario.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui