Covid, in Cina il primo decesso da maggio: il team Oms arriva a Wuhan

0

In Cina viene registrato il primo decesso da Covid-19 dal mese di maggio. Intanto il team Oms è arrivato a Wuhan per studiare le origini del virus.

Covid Cina
Primo decesso dal mese di maggio nel paese cinese (Getty Images)

Erano ben otto mesi che la Cina non aggiornava il conto dei decessi collegati al Covid-19. Nella giornata di ieri il Governo locale ha dovuto confermare un’altra vittima della pandemia. Così il bollettino ufficiale sale a quota 4.635, a causa dell’ultima morte registrata nella provincia di Hebei. Xi Jinping ha fatto tornare la provincia in lockdown, proprio a causa del preoccupante aumento dei contagi.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Twitter, il fondatore difende il blocco a Trump: “Giusto, ma pericoloso”

Infatti proprio questa mattina, la Commissione Sanitaria Cinese ha comunicato la presenza di 124 nuovi contagi, di cui 81 nella provincia di Hebei e 43 nella provincia orientale di Heilongjiang. Di questi nuovi casi ben 14 sono importati dall’estero, mentre 78 dei nuovi casi totali sono asintomatici. Ad oggi il paese ha confermato un totale di  87.844 contagi, con ben 82.324 persone che sono guarite dopo aver contratto il virus. Dall’inizio della pandemia, per le autorità ci sarebbero un totale di i 4.465 casi importati dall’estero.

Covid, il Team Oms arriva in Cina: iniziano gli studi

Covid OMS Cina
Tedros Adhanom Ghebreyesus presidente dell’Organizzazione (Foto: Getty)

Intanto stamattina sono arrivati in Cina gli scienziati dell’Oms, pronti a studiare le origini del Covid-19. A riferire l’arrivo ci ha pensato l’Agenzia cinese Xinhua, ricordando che il team lavorerà in collaborazione con un gruppo di scienziati cinesi. Una volta arrivati, tutti gli scienziati del team sono stati sottoposti al tampone e dovranno rispettare la quarantena di due settimane, prima di iniziare gli studi. A trasmettere l’arrivo del team Oms ci ha pensato la Cgtn.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid-19, il vaccino è efficace anche sulle varianti

Gli esperti dell’Oms vengono da diversi paesi, come: Germania, Australia, Danimarca, Usa, Giappone, Paesi Bassi, Regno Unito, Russia, Qatar e Vietnam. Inoltre anche il governo locale ha confermato la collaborazione con un team di scienziati cinesi. Così facendo viene raddoppiato l’impegno comune di entrambe le parti per capire meglio il virus, evitando in futuro la diffusione di una malattia ancora più contagiosa. L’esponente dell’Oms ha comunicato al mondo che l’obiettivo della missione è trovare l’origine del virus e non il colpevole.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui