Vaccino Covid, Fontana: “Lombardia prima per vaccinazioni giornaliere”

0

Vaccino Covid, il governatore della Lombardia Fontana ha dichiarato che la sua regione è prima per vaccinazioni giornaliere

vaccino covid
Vaccino Covid, il punto da parte del governatore della Lombardia Attilio Fontana (Getty Images)

Continua senza sosta la campagna di vaccinazione in Italia. Pfizer sta inviando periodicamente nuove dosi del suo farmaco, e anche Moderna – dopo aver ricevuto l’ok dall’Ema e dall’Aifa – ha fatto recapitare il primo carico ai paesi membri dell’Unione Europea. Sul tema è intervenuto il governatore della Lombardia Attilio Fontana, che ha rivendicato i numeri recenti della sua regione.

Abbiamo superato quota 100mila vaccinazioni anti Covid. Il tutto seguendo il piano regionale, con ordine ed evitando assembramenti. Inoltre, da ormai qualche giorno siamo primi sia per dati assoluti che per somministrazioni giornaliere” fa sapere Fontana su Facebook: “Per questo, bisogna ringraziare gli operatori sanitari per la responsabilità e l’alta adesione volontaria“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Villarosa (M5s) a iNews24: “Con un partito al 3% Renzi non può pretendere poltrone”

Vaccino Covid, Lucchini: “Lombardia conserva 30% dosi per richiami”

Vaccino Covid
La Lombardia conserva il 30% delle dosi per i richiami (Foto: Getty)

Sull’andamento della campagna vaccinale anti Covid in Lombardia è intervenuto anche il responsabile della Regione Giacomo Lucchini, che ha parlato nel corso di una audizione in commissione Sanità del Consiglio Regionale. “Noi conserviamo il 30% delle dosi ricevute in via cautelare, così da averne a sufficienza per iniziare anche con i richiami. Queste sono destinate per coloro che si sono vaccinati il 27 dicembre, e si partirà da settimana prossima” le parole riportate da Sky TG24.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid, Speranza: “Epidemia in espansione, 12 regioni in zona arancione”

Lo stesso Lucchini ha poi aggiunto: “La via che stiamo seguendo è in linea con un’ indicazione che è stata formalizzata a livello di struttura commissariale. Continueremo a conservare il 30% delle dosi ricevute per i richiami, soprattutto in funzione di una variabilità di consegna“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui