Covid-19, Cts chiede proroga dello stato di emergenza al 31 luglio

0

Il Cts chiede una proroga dello stato di emergenza del Covid-19 fino al 31 luglio, una misura necessaria per riuscire a convivere col virus

Cts, chiede proroga dello stato di emergenza
Covid-19 Italia (@Getty Images)

Il Cts chiede la proroga dello stato di emergenza fino al 31 luglio. È noto che il Consiglio dei Ministri si riunirà per decidere le nuove misure di restrizione da emanare con il DPCM previsto per il 16 gennaio. Con l’Italia divisa ancora per fasce, il comitato tecnico-scientifico proporrebbe di prorogare lo stato di emergenza – in scadenza al 31 gennaio – di altri 6 mesi: fino al 31 luglio.

LEGGI ANCHE > > > Coronavirus, Pregliasco: “Impennata contagi dalla prossima settimana”

La proroga di altri 6 mesi sarebbe stata decisa in base a quattro fattori: l’impatto alto del virus sull’occupazione dei posti letto ospedalieri, la campagna vaccinale, la preoccupante situazione internazionale e la possibile sovrapposizione dell’influenza stagionale con il Covid-19.

Covid-19, proroga dello stato di emergenza: quali sono le altre proposte del Cts

Stando alle indiscrezioni delle ultime ore, il Consiglio dei Ministri ha ascoltato a lungo il parere del noto Cts per quanto riguarda le misure che entreranno in vigore a partire da lunedì 16 gennaio. A giorni, dunque, ci sarà una nuova conferenza di Giuseppe Conte che annuncerà al Paese quali sono le novità che riguardano questa nuova fase della convivenza con il virus.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Nuovo DPCM, ipotesi zona bianca: cos’è concesso fare

Desta forte curiosità la ‘zona bianca’ di cui si parla in maniera insistente in questi giorni. A quanto pare, ci sarà un nuovo colore per indicare le regioni a rischio minimo (con indice Rt <0,5) che permetterà molta più libertà: stop al coprifuoco, ristoranti e bar aperti, ritorno alla normalità per musei, cinema, teatri, palestre e piscine. Attualmente tutte le regioni italiane hanno un indice Rt >0,7 pertanto, la zona bianca è per ora ancora un obiettivo lontano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui