È morto Hubert Auriol, leggendario pilota della Dakar: aveva 68 anni

0

Si è spento all’età di 68 anni Hubert Auriol, uno dei più grandi piloti della storia della Dakar. Si trovava da alcuni giorni in terapia intensiva. 

Getty Images

È morto Hubert Auriol, uno dei più grandi piloti che la Dakar abbia mai conosciuto. Si è spento dopo alcuni giorni passati in terapia intensiva. L’uomo era infatti risultato positivo al coronavirus, e si era aggravato anche a seguito di una malattia contro la quale combatteva da alcuni anni. Da quanto si apprende, ad essergli stata fatale è stata un’emorragia che lo ha colpito durante la notte. Aveva 68 anni. Auriol si era imposto nella Dakar quando ancora questa veniva disputata in Africa, ed è stato il primo pilota a vincerla sia in moto che in auto. 

Leggi anche: Morto Fabrizio Soccorsi, il medico del Papa: complicanze da Covid

È morto Hubert Auriol, la sua vita dopo il ritiro

Getty Images

Resta per sempre nei cuori di tutti gli appassionati, il suo ritiro nel 1987, dopo che già nell’81 e nell’83 aveva trio nato nel circuito, a causa di una frattura a entrambe le caviglie. Nel 1992 decise di passare alla guida delle auto da corsa e, in una gara rimasta nelle mente di tutti i tifosi dell’epoca, trionfò con la Mitsubishi. Due anni dopo si ritirò dallo sport e divenne direttore sotto la Aso, la società organizzatrice della competizione. 

Leggi anche: Morto Michael Apted, regista di Up e 007

Fu lui il principale promotore della Africa Race. Nel 2006 tornò a sorpresa a correre per l’ultima volta guidando una Isuzu. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui