Usa, Twitter chiude l’account a Donald Trump: violate le regole

0

Negli Usa Twitter ha deciso di chiudere l’account di Donald Trump. Il tycoon avrebbe violato ripetutamente alcune regole e l’America si divide.

Usa Twitter
Il profilo del tycoon chiuso dai social (Screenshot Twitter)

A sorpresa, nella giornata di ieri, Twitter ha deciso di chiudere definitivamente il profilo Twitter del 45esimo presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Una mossa a sorpresa, dopo la notifica di diversi post del tycoon etichettati come fake news, con il social californiano che dopo gli scontri del Capitol ha deciso di chiudere il social al Presidente. Il motivo del ban da Twitter è proprio “incitamento alla violenza“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Voragine all’Ospedale del Mare, l’opinione di un tecnico: “Mancano coperture delle tubazioni”

Con una nota, il social californiano ha affermato: “Dopo aver revisionato i più recenti tweet di @realDonaldTrump e averli contestualizzati, analizzando come vengono recepiti e interpretati su Twitter e fuori, abbiamo deciso di sospendere permanentemente l’account per evitare ulteriori rischi“.

Una decisione, come detto, a sorpresa e che non ha lasciato indifferente il Presidente degli Usa. Infatti Trump ha deciso di rispondere al ban twittando direttamente dall’account presidenziale, @POTUS. Ed è proprio qui che Trump parla di cospirazione ed addirittura sarebbe pronto a trovare o ad inventare nuove piattaforme. Infatti in un tweet, il presidente degli Usa afferma: “Siamo in trattative con altri siti. Stiamo valutando la possibilità di costruire una nostra piattaforma“.

Usa, Twitter elimina l’account di Trump: le accuse del tycoon

Twitter Trump
Il tycoon rimosso dal social statunitense (Getty Images)

Ancora una volta Donald Trump non ha preso bene l’azione di Twitter nei confronti del suo profilo. Infatti il presidente accusa il social di essersi messo d’accordo con la sinistra radicale e con i democratici per la sospensione dell’account. Il tutto, stando alle parole del tycoon, per mettere un bavaglio non solo a lui ma anche ai 75 milioni di americani che l’hanno votato.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Viareggio, madre di una vittima a iNews24: “Sentenza vergognosa”

In merito il tycoon ha affermato: “Avevo previsto che sarebbe accaduto. Stiamo trattando con vari altri siti e avremo un grande annuncio a breve. Stiamo anche valutando la possibilità di una nostra piattaforma in un breve futuro. Non ci metteranno a tacere. Twitter non è libertà di parola“. Accuse pesanti quelle del 45esimo presidente americano, che non ha preso benissimo la rimozione del suo account. Infatti non si è fatta attendere la risposta del social.

Infatti la piattaforma social americana ha agito subito contro i commenti di Trump dal profilo presidenziale ed ha deciso di eliminare tutti i tweet in questione. Stando alle regole del social, se Trump dovesse aprire un nuovo account, sarà prontamente bloccato non appena rintracciato dal social stesso. Già il mese scorso, il social aveva cancellato alcuni tweet di Trump sulla validità dell’elezioni, un escalation di parole violente che ha portato poi agli scontri del Capitol. Vedremo se Trump proverà a crearsi un nuovo account o se procederà alla creazione di una nuova piattaforma.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui