Cefalù, quattro incendi dolosi nella notte: l’accusa del sindaco

0

Nella zona di Cefalù sono stati appiccati quattro incendi di natura dolosa. Il sindaco non ha dubbi che dietro ci sia una mano criminale. 

Getty Images

Non ha dubbi il sindaco di Cefalù sull’origine dolosa dei quattro incendi che sono scoppiati stanotte nella zona del Parco delle Madonie e che hanno interessato anche il suo comune. D’altronde non è la prima volta che dei piromani decidono di appiccare un incendio in quella zona. Tre di questi sono stati già domati dai vigili del fuoco, mentre in quarto è ancora attivo in quanto si trova in una zona abbastanza ostica da raggiungere. Sul luogo si sono recati anche i volontari delle Giubbe d’Italia. 

Leggi anche: Caso Bozzoli, respinta archiviazione morte operaio Ghirardini

Roma, si schiantano contro il cimitero: morti due ragazzi

websource

Una terribile tragedia si è verificata ieri a Roma, intorno alle ore 21. Due ragazzi, rispettivamente di 25 e 23 anni, hanno infatti perso la vita in un incidente stradale. Il più grande dei due, che era alla guida dell’auto, ha perso improvvisamente il controllo del veicolo finendo sulla corsia opposta. La velocità purtroppo non gli ha consentito di riuscire a evitare l’impatto e così sono finiti a schiantarsi contro il muro del cimitero Montorio Romano. Il 23enne è morto sul colpo, mentre l’altro ragazzo è stato immediatamente trasportato in ospedale. 

Leggi anche: Padova, agenti di polizia aggrediti: arrestati tre spacciatori tunisini

Le sue condizioni però erano troppo gravi, e dopo circa un’ora i medici non hanno potuto fare altro che accertarne il decesso. Sul luogo si sono poi recati i Carabinieri della stazione di nerola che stanno adesso tentando di ricostruire la dinamica dell’incidente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui