Vaccino Covid, indagine Nas di Modena: dosi ai parenti dei sanitari

0

Vaccino anti Covid, indagine da parte del Las di Modena. Si sospesa che alcune dosi siano state somministrate ai parenti dei sanitari

Vaccino covid
Vaccino Covid, scattata l’indagine dal Nas di Modena (Foto: getty)

Continuano le somministrazioni del vaccino anti Covid di Pfizer/BioNTech anche in Italia, dove è da poco arrivata la seconda tranche da 470mila dosi. Per la lotta alla pandemia, ieri è arrivata un’altra grande notizia: l’Ema ha dato l’ok anche al candidato di Moderna. Sono perciò previsti rinforzi importanti a partire dalle prossime settimane.

Intanto, a Modena è scattata un’indagine da parte dei carabinieri del Nas di Parma. Come riportato dall’Ansa, infatti, c’è il sospetto che alcune delle dosi fornite siano state somministrate ai figli e ai parenti degli operatori sanitari. Al momento si tratta solamente di accertamenti preliminari, per capire l’esatta dinamica dei fatti. In seguito a questo, si potrà eventualmente procedere con un rilievo penale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, l’Italia è l’ottavo paese al mondo per vaccinazioni: la classifica

Vaccino Covid, Bayer e Curevac stringono un’alleanza

Vaccino covid
Intanto, Bayer e Curavac hanno trovato un’importante intesa (Getty Images)

Continuano ad arrivare buone notizie sul fronte vaccino anti Covid. Come annunciato dal colosso farmaceutico Bayer, infatti, è stata stretta un’alleanza con l’azienda biotech Curevac. Si tratta di un accordo importante, con l’obiettivo comune di produrre un nuovo vaccino. Curevac è infatti da diverso tempo impegnata per trovare il suo farmaco anti Covid, e l’aiuto di un colosso come Bayer potrebbe rivelarsi fondamentale per elaborare gli studi ed arrivare ad una conclusione.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid, l’obiettivo di Locatelli: “Medici ed infermieri immuni per febbraio”

Intanto, quest’oggi l’Aifa italiana si riunirà per mettere nero su bianco le modalità di somministrazione del vaccino Moderna, che ieri ha ricevuto l’ok alla commercializzazione da parte dell’Ema. Ulteriori novità sulla distribuzione del farmaco dovrebbero arrivare già nei prossimi giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui