Covid, Israele torna in lockdown totale: le nuove misure da domani

0

Covid, Israele torna in lockdown totale: le nuove misure da domani. Il Paese mediorientale è finora in testa per il numero di vaccinazioni effettuate

Israele Covid
Covid, Israele torna in lockdown totale: le nuove misure da domani (Foto: Getty)

Israele rafforzerà il lockdown nazionale in corso per frenare il forte nuovo aumento dei casi di Covid-19. A confermarlo è stato il portavoce del governo di Netanyahu nelle scorse ore.

Il blocco più severo – che entrerà in vigore alla mezzanotte di giovedì 7 gennaio – costituirà “un ultimo sforzo” prima dei risultati effettivi dovuti alla campagna di vaccinazione, ha sottolineato Netanyahu.

Israele è in testa alla particolare classifica mondiale che riguarda le vaccinazioni contro il coronavirus, avendo somministrato dosi a quasi il 15% dei suoi 9,3 milioni di abitanti. Le istituzioni sanitarie del Paese contano di uscire dall’emergenza della pandemia già a febbraio, qualora dovessero continuare con questa frequenza di copertura.

Nel frattempo però i casi di infezione sono saliti alle stelle, con oltre 8.300 contagi nella sola giornata di martedì, il picco più alto degli ultimi mesi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, l’obiettivo di Locatelli: “Medici ed infermieri immuni per febbraio”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, l’Italia è l’ottavo paese al mondo per vaccinazioni: la classifica

Covid, Israele torna in lockdown totale: le nuove misure dalla mezzanotte del 7 gennaio

Israele Covid
Covid, Israele torna in lockdown totale: le nuove misure dalla mezzanotte del 7 gennaio (Foto: Getty)

Il governo israeliano ha introdotto il nuovo lockdown dallo scorso 27 dicembre, ma le misure nazionali verranno inasprite per le prossime settimane.

Chiedo a tutti i cittadini di Israele ci compiere un ultimo sforzo tutti insieme“, ha detto Netanyahu.

“È così che saremo i primi al mondo ad uscire dal coronavirus, è così che faremo ripatire la nostra economia”, ha aggiunto.

Il nuovo lockdown vedrà la chiusura di molti negozi non di prima necessità, oltre ai bar e ai ristoranti. Il trasporto pubblico sarà limitato e saranno vietati tutti gli spostamenti non legati al lavoro e a motivi di emergenza. Stesso discorso anche per le scuole e le Università.

Ad Israele sono in programma il 23 marzo le elezioni, le quarte in due anni, dopo le continue lotte intestine all’interno della coalizione di maggioranza di Netanyahu.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui