Vaccino Covid, Galli: “C’è un caso raro da conoscere. Effetti collaterali minimi”

0

Vaccino Covid, l’infettivologo Giuseppe Galli fa chiarezza ai microfono di Tgcom24. L’esperto rassicura sugli effetti collaterali ma cita un caso raro riguardante il medicinale. 

Vaccino Covid, il professor Giuseppe Galli fa chiarezza. Il primario di Malattie infettive all’ospedale Sacco di Milano, intervenuto ai microfoni di Tgcom24, ha risposto a diverse domande che attanagliano la mente dei tanti italiani a cui non è stata data una spiegazione propriamente esaustiva.

L’infettivologo, per esempio, rivela che non c’è un tempo assoluto di immunizzazione per tutti noi. E’ necessario sottoporsi a una seconda dose per rinforzare l’efficienza della risposta immunitaria, ma questa varia in ogni caso da persona a persona (in genere però è entro 14 giorni) e potrebbe addirittura non comparire in un numeri bassissimo di soggetti.

Covid-19
Covid-19, Galli si sfoga: “Il virus non sparisce con l’estate” (Foto: Facebook)

Vaccino Covid, parla il prof. Galli

“Qualcuno – spiega infatti il docente – purtroppo non risulterà protetto anche ben oltre la seconda dose, ma dovrebbero essere pochissimi. Nello studio di Pfizer si sono infettati dopo sette giorni (tra l’ottavo e il 98esimo giorno) dopo aver assunto la seconda dose solo in nove su oltre 21mila vaccinati e solo uno di loro ha manifestato una malattia severa”, evidenzia l’infettivologo.

Potrebbe interessarti anche —-> Rischio infiltrazioni clan mafiosi nella campagna vaccinale

Ma sia chiaro: è una regola, questa, che vale per qualsiasi tipo di vaccino. C’è sempre una bassissima e rara percentuale di soggetti che non riescono a tutelarsi malgrado il prodotto medico. Mentre per quanto riguarda le persone risultate positive dopo il vaccino, il dottor Galli non ha dubbi: “I casi di questi giorni si sono verificati in persone che avevano inconsapevolmente contratto l’infezione prima di essere vaccinate. D’altra parte, stiamo parlando di operatori sanitari, altamente esposti al Covid”. 

Leggi anche —-> Ruggieri (Forza Italia) a iNews24: “Mi auguro che Renzi faccia cadere il governo, parla come uno di Forza Italia”

Giungono conferme, intanto, sugli effetti collaterali poco preoccupanti: “Sono complessivamente poca cosa. Molti di meno hanno parlato di mal di testa, brividi e pochi hanno lamentato qualche linea di febbre. Effetti complessivamente lievi, presenti anche in non pochi di quelli che hanno ricevuto il placebo. La tensione psicologica credo abbia fatto la sua parte…”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui