WhatsApp, utenti infuriati abbandonano l’applicazione: il motivo

Partenza a rilento per WhatsApp, con moltissimi utenti pronti ad abbandonare l’applicazione. Andiamo a scoprire i motivi dietro la scelta. 

WhatsApp utenti
Sono diverse le persone pronte ad abbandonare l’app di messaggistica (Foto: Getty)

Nonostante ci sia la pandemia ancora in atto, molte aziende avevano iniziato questo 2021 con le migliori delle intenzioni. Tra queste aziende troviamo anche WhatsApp, leader del settore delle app di messaggistica con più di due miliardi di utenti sparsi per tutto il globo. Eppure questo anno nuovo è partito a rilento anche per uno dei colossi dell’App Store e del Play Store.

POTREBBE INTERESSARTI >>> WhatsApp, torna a pagamento: il messaggio spaventa gli utenti

Sono diversi gli utenti infuriati per dei semplici motivi. Infatti anche con l’inizio del 2021, non sono arrivati i tanto attesi aggiornamenti su temi fondamentali, come privacy e sicurezza. Ancora oggi, non sono pochi gli utenti che spesso incappano in vere e proprie truffe o catene di Sant’Antonio, ovvero delle vere e proprie piaghe per l’applicazione. Andiamo quindi a vedere cosa sta spingendo gli utenti ad abbandonare una delle app più usate al mondo.

WhatsApp, alcuni utenti abbandonano: troppe truffe e catene di Sant’Antonio

WhatsApp utenti
Le problematiche che tormentano l’app (Foto: Getty)

Anche WhatsApp in questo 2021 potrebbe subire un rallentamento, con i suoi account che denunciano non solo truffe e catene di Sant’Antonio. Infatti ultimamente sull’applicazione si sta scatenando il fenomeno delle fake news, che tormentano e disinformano milioni di italiani. Le fake news, da sempre, sono una piaga per tutte le app social, con Facebook e Twitter che hanno dovuto mettere un freno a tutto ciò, con apposita notifica che segnala l’utente in caso di pubblicazioni di notizie false.

POTREBBE INTERESSARTI >>> PlayStation Plus, disponibili quattro giochi gratis: come riscattarli subito

Negli ultimi giorni, inoltre, moltissimi utenti avrebbero fatto delle segnalazioni proprio sui due store digitali. Sono tantissimi gli usufruitori che lamentano la continua diffusione di fake news e truffe, ed adesso diversi di loro sarebbero pronti a passare alla competitor, Telegram. Infatti l’applicazione in questione offre maggiore sicurezza, garantendo quindi maggior privacy per i propri clienti. Vederemo se WhatsApp riuscirà a fixare il problema o se dovrà vedersela con un notevole calo di utenza.