Scuola, allarme per il 7 gennaio: “Sarà boom di contagi” 

0

Scuola, ora è allarme in vista del 7 gennaio che prevede il ritorno in aula. E a lanciarlo è direttamente il mondo scientifico. Ecco cosa rischia di accadere in Italia nelle prossime settimane. 

Scuola Milano
Scuola (Foto: Getty)

Nuovo allarme per le scuole italiane in vista della riapertura del 7 gennaio: a lanciarlo, come riporta AdnKronos, è direttamente l’Ordine dei medici. Filippo Anelli, presidente della Federazione, prevede infatti un rischio enorme per i prossimi giorni e che rischierebbe di peggiorare nuovamente il quadro nazionale soprattutto dopo le vacanze natalizie.

Leggi anche —-> Covid Usa, superati i 20 milioni di contagi: muore senatore repubblicano

riapertura scuole
Riapertura scuole, la data del 7 gennaio 2021 è sempre più a rischio (Foto: Getty)

Scuola, allarme per il ritorno in aula

Secondo il medico, infatti, allo stato attuale c’è un unico modo per mandare i nostri ragazzi a scuola: fissando un’intera Italia in zona rossa. “E’ l’unica vera soluzione: se tutti stanno a casa, riducendo la pressione sui vari mezzi di trasporto, allora possiamo procedere. Invece diversamente abbiamo già visto che il sistema non ha funzionato, e ripeterlo non farebbe altro che aumentare una diffusione del virus”.

Potrebbe interessarti anche —-> Covid-19, bollettino 2 gennaio: 11.831 contagiati e 364 morti

Ma al momento non è prevista nessun prolungamento della zona rossa nazionale. Anzi: la chiusura delle vacanze natalizie, piuttosto, potrebbe portare piuttosto l’intero Paese in fascia gialla. E malgrado dei numeri ancora parecchio alti nonostante tutti. Dati che hanno spinto anche Alessio D’Amato, assessore alla Sanità della Regione Lazio, a palesare le proprie perplessità per quanto stabilito: “Con questi dati – ha evidenziato il politico – non ci sono i presupposti per rientrare in aula. Faccio pertanto un appello al governo: riflettete bene su quest’aspetto. Le scuole devono restare chiuse in tutta l’Italia”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui