Roma, strage di uccelli a Capodanno: colpa dei botti

0

Roma, strage di uccelli a Capodanno: colpa dei botti. In diverse zone della capitale si sono registrati diversi storni uccisi per strada, sui fili dell’alta tensione

Botti Capodanno
Roma, strage di uccelli a Capodanno: colpa dei botti (Foto: Getty)

Come di consueto in questo periodo dell’anno, Roma è invasa dagli stormi di uccelli che popolano i suoi alberi. I soliti storni, piccoli eccelli neri di circa 20 centimetri di lunghezza, girano per la città da sempre. Il problema è che durante la notte di Capodanno sono andati incontro ad una terribile fine. Si perchè questa mattina gli abitanti della capitale ne hanno contati a decine morti sulle strade del centro, soprattutto in zona Termini.

Il motivo è da ricercarsi nei famosi botti di fine anno, che probabilmente hanno spaventato a tal punto i volatili da non accorgersi dei fili dell’alta tensione. Lo scontro fortuito ha creato diverse vittime come specificato anche dalla LIPU (Lega italiana protezione uccelli).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Botti di Capodanno: muore 13enne ad Asti, a Napoli donna colpita da un proiettile

In una nota all’AGI si legge: “Si sono scontrati tra loro per la paura e il disorientamento dovuto alle esplosioni dei fuochi di artifici. Sono pochi i sopravvissuti purtroppo la tecnica delle esplosioni con disorientamento è utilizzata spesso, soprattutto dai bracconieri. Gli uccelli dormono sugli alberi e, ai primi rumori sospetti si agitano“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui