Postepay, nuova truffa phishing via e-mail: come difendersi

0

Una nuova truffa phishing legata alla Postepay si sta aggirando nella posta elettronica di migliaia di utenti: la guida per difendersi da spiacevoli sorprese

Nell’ultimo periodo una nuova truffa legata alla Postepay si sta aggirando in Italia ed a segnalarla sono stati migliaia di utenti che sono caduti nella trappola. In molti, a ridosso di Natale, si sono visti svuotati i propri conti.

I malintenzionati danno il via alle truffe mediante tentativi di phishing, attraverso i quali riescono ad accedere ai dati personali e finanziari delle persone che poi si ritrovano senza soldi. L’ultima truffa si starebbe palesando come e-mail con il seguente messaggio:

“Gentile cliente,

La sua utenza sul sito delle Poste Italiane è stata temporaneamente sospesa perché non ha ancora effettuato l’aggiornamento obbligatorio del suo profilo, come richiesto in precedenza dal nostro servizio di assistenza.

La informiamo con la presente email, che non può più effettuare alcun tipo di operazione online.

Per riattivare la sua utenza, la invitiamo ad effettuare l’aggiornamento in questione tramite il seguente link:

RIATTIVAZIONE CREDENZIALI SOSPESE

Ci scusiamo per l’inconveniente”.

LEGGI ANCHE—> WhatsApp, arriva la chat solitaria: a cosa serve e come utilizzarla

Come evitare la truffa phishing della Postepay

SMS truffa Euronics

Per evitare di farsi fregare dalla truffa di cui sopra, occorrerà in primis non cliccare su alcun link allegato per poi segnalare l’e-mail, esporre le prove alla Polizia Postale e poi eliminarla.

LEGGI ANCHE—> Pagamenti online, dal 31 dicembre servirà la SCA: cos’è e cosa cambia

Ci teniamo a ricordare che il problema non è delle carte di credito delle Poste, che in molti ritengono poco protette, ma tutte le tipologie possono essere colpite da una truffa. Tutto sta nel non concedere mai i propri dati personali tramite sms o mail, anche perché nessuno istituto li chiederà mai.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui