Maltempo Napoli, gli effetti della mareggiata: danni ai ristoranti – VIDEO

0

iNews24 in diretta dal lungomare di Napoli dopo il maltempo di ieri sera che ha causato diversi danni alle attività commerciali della zona

Ieri notte il maltempo a Napoli ha causato diversi danni al lungomare dove sono presenti diverse attività commerciali che hanno subito diversi danni. Non bastavano già quelli causati dal Covid, con la chiusura forzata delle attività, ma il mare di Napoli non ha risparmiato tutti i ristoratori della zona.

PER APPROFONDIRE > > > Maltempo su Napoli, la mareggiata invade il Lungomare

Un vero e proprio disastro nella tarda serata di ieri che ha portato grossi danni al lungomare di Napoli, ma soprattutto ai ristoratori presenti su in via Caracciolo, via Partenope e via Nazario Sauro investiti dalla furia delle onde. Il comando della Polizia locale ieri ha predisposto subito la chiusura di via Partenope all’altezza di Piazza Vittoria. Le auto sono state deviate sul percorso alternativo di corso Vittorio Emanuele e della Tangenziale per arrivare in centro.

Maltempo a Napoli, la “quiete” dopo la tempesta

Maltempo a Napoli
Screenshot via Facebook

Questa mattina la redazione di iNews24 è andata a constatare i danni del lungomare di Napoli e dei ristoranti nei dintorni. Sul posto, oltre la polizia municipale e gli addetti ai lavori anche l’assessore alla Protezione Civile ed al Commercio del Comune di Napoli, Rosaria Galiero. Ai nostri microfoni ha dichiarato: “La mareggiata è stata devastante. Con la sua violenza ha distrutto tutto quello che ha incontrato. Qualcosa che la città non meritava, né i ristoratori che negli ultimi mesi stanno patendo una situazione tosta e dura. Ci rialzeremo. Lo faremo con tutti gli atti formali e chiediamo una mano allo Stato con un ristoro immediato”.

LEGGI ANCHE > > > Maradona: un murale per la rinascita del Centro Paradiso abbandonato a Napoli

L’assessore Galiero ha poi incalzato: “Sono mesi e mesi di chiusura, i ristoranti non sono solo luoghi, sono sacrifici, famiglie intere. Tutte le istituzioni devono fare la propria parte. Questa notte non ci siamo fermati: col sindaco e la Protezione Civile abbiamo fatto tutto ciò che era nelle nostre possibilità e continueremo, senza fermarci un minuto”.

Quale può essere la soluzione sul lungo periodo?

“Si tratta di una calamità naturale, bisogna ricostruire subito una rete che possa sostenere la ripartenza delle attività, dobbiamo riaprire. Dobbiamo far ripartire la città”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui