Uomo scopre di essere positivo al Covid-19 e si spara alla testa

Uomo scopre di essere positivo al Covid-19 e si suicida sparandosi alla testa per non dover soffrire i sintomi della malattia. 

Ambulanza Covid
Ambulanza Covid-19 (Foto: Getty)

Il Covid-19 continua a colpire tantissime persone e a distruggere delle vite, tante vite. Infatti malgrado il fatto che si inizi a parlare in modo sempre più insistente e fermo del vaccino. Ma non è ovviamente il momento di cantare vittoria o di abbassare la guardia, anzi. Infatti fare delle sciocchezze oggi potrebbe compromette in modo incredibile tutte le procedure che stanno avvenendo per lottare contro questa infezione.  Infatti tornare a riempire massicciamente gli ospedali e rendere la situazione critica certamente non aiuta il processo di vaccinazione e di lotta contro la malattia. La situazione è molto critica e ci sono tante persone che continuano a soffrire in un momento del genere. E ha sofferto e non poco dopo aver scoperto di essere positivo alla malattia originatasi nei mercati di Wuhan.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Terremoto Croazia, forte scossa di magnitudo 4.8: la situazione

Uomo scopre di essere positivo al Covid-19 e si spara alla testa

L’uomo era un signore di 84 anni. Viveva in una villetta dell’Axa, nel X Municipio di Roma. Il cittadino, riporta Il Messaggero, aveva appena scoperto di avere il Covid-19. Era la notte di Santo Stefano, il 26 dicembre.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino Italia, Speranza promette: “Entro marzo 13 milioni di vaccinati”

L’anziano uomo, in preda al panico, ha preso la sua pistola e si è sparato alla testa per scappare al dolore. Non è morto sul colpo, lo hanno portato in ospedale e lo hanno messo in terapia intensiva. E’ morto oggi, dopo due giorni di lotta.