Renzi: “Governo Conte è finito, se cambio idea mi nascondo su Marte”

0

Matteo Renzi, leader di Italia Viva,  ha dichiarato che il governo Conte è ormai finito e che non tornerà indietro su questa sua decisione. 

Getty Images

“L’esperienza del Conte II per me è già archiviata. Se volete discutiamo sul dopo”

Dichiarazioni forti e inequivocabili quella rilasciate da Matteo Renzi, che sembrano ormai sancire una frattura con la maggioranza che al momento sembra quasi impossibile da ricomporre. Affermazioni per certi versi sorprendenti, considerato che negli ultimi giorni il clima tra Italia Viva e il premier sembravano finalmente essersi disteso, con la Ministra Bellanova che alcuni giorni fa si era dichiarata soddisfatta del colloquio avuto con il premier, che aveva promesso un maggior confronto sui temi più caldi dell’agenda politica, Recovery Plan su tutti. In realtà sembra che non tutti all’interno di Italia Viva credano alla parole dell’ex premier, che secondo alcune indiscrezioni continua a ripetere ai suoi che non si tratta affatto di un bluff, al punto di affermare che “dovrei nascondermi su Marte se cambiassi idea”. 

Leggi anche: 5 Stelle, scontro tra Casaleggio e il Comitato di garanzia

Recovery Plan e delega ai servizi sono il motivo della rottura

Getty Images

Certo si tratta di una frase che va presa con la dovuta cautela. La memoria infatti, non può che ritornare a alla campagna elettorale per il referendum sulla riforma costituzionale, quando Renzi non faceva che ripetere che se avesse perso, avrebbe lasciato la politica per sempre. In ogni, anche in caso di caduta del governo, non tutti sono convinti si andrà a elezioni anticipate, anche se Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alcune settimana fa ha dichiarato che il voto sarà l’unica alternativa alla crisi di governo. 

Leggi anche: Crisi di governo, lo scontro con Italia Viva riguarda anche i servizi segreti

I punti critici che stanno portando a questa rottura sono sostanzialmente due. La questione inerente all’utilizzo dei fondi del Recovery Fund e la delega ai servizi segreti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui