Manovra, si va verso l’ok della Camera: oggi alle 19 il voto decisivo

0

Oggi alla Camera si esprimerà il voto decisivo sulla Manovra. Si va verso il “Sì” all’approvazione della Legge di Bilancio. 

Manovra Camera
Si va verso l’approvazione della legge di bilancio (Getty Images)

Dopo un percorso rapidissimo è pronto ad essere votata la nuova Manovra alla Camera, dove ci sarà l’approvazione della legge di Bilancio. L’ultimo scoglio da superare sarà il Senato, ma il tutto potrebbe decidersi entro il 31 dicembre, evitando così che si vada avanti con un esercizio provvisorio. Oggi, così, la Camera prenderà l’esame della manovra dagli odg dopo l’approvazione della fiducia chiesta al Governo. Mentre invece alle 19 avremo il voto decisivo per l’approvazione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Crisi di governo, Conte: “Disponibile al confronto, ma sia nell’interesse del paese”

Anche l’iter del Senato stavolta sarà velocissimo. Infatti la Commissione di Bilancio è convocata per le ore 15, mentre alle 18:30 già potrebbe arrivare l’ok del provvedimento trasmesso a Montecitorio. Inoltre il testo approvato dalla Camera entrerà poi in aula nella giornata di martedì, per ottenere poi il via libera definitivo. Andiamo quindi a vedere le critiche che arrivano dall’opposizione, che proveranno a contrastare anche la nuova legge di bilancio.

Manovra, arriva oggi l’ok della camera: centrodestra contro l’iteral Senato

Manovra Camera
Il centrodestra contro l’iter del Senato (Foto: Getty)

Il velocissimo e sorprendente iter del Senato, però è stato aspramente criticato dal Centro-destra. La prima ad alzare la voce è stata la capogruppo di Forza Italia, Anna Maria Bernini. La deputata, infatti ha dichiarato che anche quest anno la Manovra finanziaria viene esaminata da un solo ramo del Parlamento, e questa volta sarà il Senato a fare da spettatore per scongiurare l’esercizio provvisorio.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Riapertura scuole, Conte: “Dad al 50% e massima flessibilità”

Anche dalla maggioranza l’anomalia era stata segnalata da Stefano Fassina, che aveva i suoi dubbi sul passaggio da un solo ramo del Parlamento. Infatti in merito Fassina ha affermato: “Un passaggio particolarmente difficile perché avvenuto in tempi molto ristretti per ragioni che hanno a che fare con il contesto in cui ci troviamo e con una manovra che rappresenta il nono provvedimento rilevante di finanza pubblica dopo il Cura Italia di marzo“.

Inoltre mercoledì sarà un giorno particolare anche per Giuseppe Conte che, come di consueto, terrà la conferenza stampa di fine anno. L’appuntamento è fissato alle ore 11 a Villa Madama. Un’occasione per il premier anche per fare il punto sull’emergenza Covid, economica e sanitaria, a pochi giorno dall’inizio della grandissima campagna vaccinale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui