Vaccino Covid, Ema conferma efficacia: “Dura un anno come antinfluenzale”

0

L’Ema ha confermato l’efficacia del vaccino anti-Covid di Pfizer-BionTech. Stando ai dati durerà un anno come quello antinfluenzale. 

Vaccino Covid Ema
L’Ente Europeo del Farmaco conferma l’efficacia del farmaco (Getty Images)

Un processo di valutazione rigoroso ha portato l’Ema a confermare l’efficacia del vaccino anti-Covid di Pfizer. Sono diversi i canoni di sicurezza utilizzati dall’Ente del farmaco europeo per dare il via libera alla commercializzazione, che è risultato in un incredibile rapporto tra benefici e rischi. A dire la sua sull’approvazione del farmaco ci ha pensato Marco Cavalieri, responsabile dei vaccini dell’Ema, che chiarisce sul clima di sfiducia del popolo nei confronti del farmaco.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino in Italia, infermiera la prima a farla: il comunicato dello Spallanzani

Infatti per Cavalieri, il tutto nasce dalla disinformazione e da un clima di paure infondate, visto che è normalità l’arrivo di avvenimenti avversi durante le grandi campagne di vaccinazione. Inoltre il responasabile dei vaccini ha confermato che anche quando avvengono fenomeni avversi non sono causati direttamente dal farmaco vaccinale. Per questo l’Ema si impegnerà a verificare ogni avvenimento avverso.

Cavalieri ha poi riportato la grande efficacia del vaccino, confermando che funziona nel 95% dei casi. Infatti l’unico dubbio resta proprio sulla durata della copertura del farmaco. E’ in dubbio anche il richiamo del vaccino, ma stando alle proiezioni dell’Ema, l’efficacia dovrebbe durare a lungo. Infatti per il responsabile il vaccino durerà almeno quanto quello anti-influenzale. Andiamo quindi a vedere le parole dell’esponente dell’Ente sull’efficacia su blocco dei sintomi e trasmissione.

Vaccino Covid, il rapporto dell’Ema: Blocca solo i sintomi o anche la trasmissione?

Vaccino Covid Ema
Il rapporto dell’Ente su tutti i dati del farmaco (via Getty Images)

Dopo aver studiato i papers di Pfizer-Biontech, Cavalieri si è augurato non solo che il farmaco prevenga i sintomi, ma anche la trasmissione del virus. La vera svolta su questo punto di vista dovrebbe avvenire con l’arrivo del farmaco di Moderna. Inoltre la sperimentazione del vaccino Pfizer non è avvenuta sui bambini, per questo è raccomandato un utilizzo per le persone dai sedici anni in su. Inotlre il farmaco sarebbe efficace anche per anziani con patologie pregresse, come evidenziato dalle sperimentazioni di fase tre.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Francia, uccisi tre poliziotti dopo una lite domestica: il killer aveva 48 anni

Cavalieri ha poi sconsigliato il vaccino per coloro che hanno allergie o ipersensibilità ai suoi principi attivi e ai suoi eccipienti. Infatti con il proprio medico di base andrà discussa la somministrazione del vaccino in seguito a allergie alimentari gravi. Inoltre il farmaco di Pfizer-BionTech dovrebbe funzionare anche contro la variante inglese, visto che le diverse mutazioni nello spike non danneggiano l’efficacia. Inoltre c’è ottimismo per il farmaco di Moderna, con l’ok che potrebbe arrivare il prossimo 6 gennaio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui