Morte Maradona, l’autopsia svela un dettaglio tremendo: fan sconvolti

0

Morte Maradona, l’autopsia svela un dettaglio tremendo: fan sconvolti. Le ultime indiscrezioni rivelate dal quotidiano spagnolo As rivelano le condizioni del “Pibe de Oro” prima della morte

Diego Maradona
Morte Maradona, l’autopsia svela un dettaglio tremendo: fan sconvolti (Foto: Getty)

E’ passato ormai un mese dalla morte di Diego Armando Maradona. I fan di tutto il mondo hanno reso omaggio al più grande calciatore della storia con tantissimi messaggi di affetto e con una partecipazione straordinaria sia in Argentina che a Napoli. Le immagini della camera ardente alla “Casa Rosada” hanno colpito davvero tutti, facendo capire una volta di più quanto sentimento di sia stato nei confronti di un uomo che era più di un semplice giocatore di calcio. A tenere banco, però, sono ancora le cause che hanno portato alla morte di Maradona e alle sue ultime tribolate ore a Buenos Aires.

Secondo quanto riporta il giornale spagnolo AS, l’autopsia avrebbe confermato come nel suo organismo non fossero presenti tracce di alcol o droga, mentre è stata riscontrata la presenza di psicofarmaci. Dego faceva uso di antidepressivi, antiepilettici e di un farmaco contro l’astinenza da alcol. Non c’erano invece tracce di medicinali per la cura della sua cardiopatia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Maradona, l’ultimo messaggio WhatsApp prima della morte: pelle d’oca

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morte Maradona, annuncio choc: “Si tratta di suicidio”

Morte Maradona, l’autopsia svela un dettaglio tremendo: ha sofferto molto prima di morire

Maradona
Morte Maradona, l’autopsia svela un dettaglio tremendo: fan sconvolti (Foto: Getty)

Purtroppo le analisi sul cadavere di Maradona avrebbero testimoniato che il fenomeno argentino non è morto immediatamente. Prima di spegnersi avrebbe passato diverse ore di sofferenza nella sua stanza, addirittura 6 o 8. Poi la fine dovuta all’edema polmonare e a un’insufficienza cardiaca riacutizzata, con annessa scoperta di una miocardiopatia dilatata. I risultati dell’autopsia rafforzerebbero quindi l’ipotesi di reato per coloro che monitoravano le condizioni di salute dell’ex fuoriclasse (si potrebbe aggravare la situazione della sua infermiera personale e del dottor Luque).

La figlia Gianinna ha voluto commentare su Twitter queste ultime notizie.

A tutti i figli di p… che aspettavano l’autopsia di mio padre per avere droghe, marijuana e alcol. Non sono un dottore, ma sembrava molto gonfio. La voce era robotica. Non era la sua voce. Stava succedendo ed io ero la pazza fuori di testa”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui