Bolsonaro attacca Pfizer: “Se diventi un alligatore sono problemi tuoi”

0

Il premier brasiliano, Jair Bolsonaro, torna a parlare sul vaccino Pfizer, ironizzando sui possibili effetti collaterali del farmaco.

Bolsonaro Pfizer
Il presidente brasiliano sul vaccino (Getty Images)

Tornano a fare scalpore le parole del presidente Jair Bolsonaro, che durante la sua ultima conferenza stampa ha attaccato il vaccino Pfizer, affermando che non si farà somministrare il farmaco. Le parole del premier brasiliano sono al veleno, con varie ironie su effetti collaterali come presunte “deliranti trasformazioni” una volta somministrato il farmaco. Delle dichiarazioni che fanno preoccupare il paese, specie dopo il lancio nei giorni precedenti del piano di vaccinazione.

POTREBBE INTERESSANTI >>> Lockdown in Polonia, tre settimane dopo Natale tutto chiuso

Infatti l’ultima uscita di Bolsonaro rischia di invogliare il popolo a non vaccinarsi. Un vero e proprio boomerang per il Brasile che resta il paese più colpito dalla pandemia in Sud America. Il piano del premier prevedeva la bellezza di un vaccino per 210 milioni di abitanti nei prossimi 16 mesi. Ma dopo la delirante uscita durante un discorso a Porto Seguro, nello Stato di Bahia, Bolsonaro ha affermato che non si farà vaccinare visto che ha già sviluppato gli anticorpi.

Infatti ha Bahia il premier ha accusato la Pfizer affermando: “Se diventi un alligatore è un problema tuo, se diventi un superuomo è un problema tuo, se a una donna crescerà la barba sarà un problema suo. Loro non si prendono responsabilità“. Ma l’accusa più pesante arriva alla fine del discorso in cui Bolsonaro afferma che il vaccino manomette il sistema immunitario delle persone.

Covid, in Usa non solo Pfizer: la Fda approva il vaccino di Moderna

Vaccino Moderna
La Food and Drug Administration dà il via al vaccino di Moderna (Foto: Getty)

Altra giornata storica per gli Usa nella lotta contro la pandemia, infatti la Food and Drug Administration durante questo venerdì dovrebbe approvare il farmaco di Moderna, dopo l’analisi dei 20 esperti. Infatti il report si è concluso affermando che i benefici superano di gran lunga i rischi. Il farmaco sarà approvato con la causale di stato d’emergenza e sarà reso disponibile per tutti coloro che sono al di sopra dei 18 anni.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Morto Jeremy Bulloch a 75 anni: era il Boba Fett di Star Wars

Secondo alcune indiscrezioni il prodotto di Moderna avrebbe confermato l’efficacia al 94%. Inoltre, rispetto al farmaco di Pfizer, il vaccino di Moderna sarebbe più facile da conservare, infatti servono semplici congelatori per mantenere il farmaco tra i 2 e gli 8 gradi ed eviatare che perda efficacia. Inoltre durante gli studi clinici, gli esperti affermano che con il farmaco di Moderna non sono state riportate reazioni allergiche, ma va comunque detto che potranno esserci rarissimi casi durante la somministrazione di massa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui