Viaggi verso il Sud per Natale, aumentano i controlli contro l’esodo

0

Viaggi verso il Sud per Natale, lo Stato teme che possa registrarsi un esodo ora che Natale si avvicina e quindi sono aumentati e di molto i controlli.

Natale è sempre più vicino, tra una settimana esatta sarà 24. Purtroppo, però, non si respira proprio un’area particolarmente natalizia, anzi. Sono sempre di più i problemi e le persone che in questi giorni, anzi, si sentono molto tristi e provati. Questo soprattutto perché saranno delle vacanze diverse, che non renderanno affatto possibile spostarsi e viaggiare liberamente dove si vuole, anzi. Anche la famiglia viene colpita direttamente dalla situazione, con i cari che non possono vedersi e stare vicini in questo momento così delicato. Un 2020 che parte male e che si chiude malissimo, purtroppo, ma parliamo comunque di un sacrificio necessario per evitare che la situazioni peggiori.

LEGGI ANCHE—> Lockdown in Italia, Boccia: “Zona rossa a Natale? Ormai ci siamo”

Viaggi verso il Sud per Natale, aumentano i controlli contro l’esodo

Se le persone avessero l’ok per starsi liberamente potremmo dare inizio ad una grande terza ondata che certamente non farebbe bene a nessuno. A gennaio ci sarà il picco dell’influenza e le scuole riapriranno, quindi sarà una situazione molto delicata. Peggiorarla creando ora assembramenti pericolosi non è proprio il massimo, anzi, si rischia di creare grossi guai e problemi alla sanità e a tutti i settori che sono già in ginocchio in questo momento.

LEGGI ANCHE—> Marcucci (PD) a iNews24: “Non esiste una maggioranza alternativa a questa”

Per evitare viaggi dall’Italia del Nord verso il Sud, sono stati predisposte delle squadre e maggiori controlli alle stazioni e agli aeroporti. In questo modo, riporta ANSA, si impediranno esodi e comportamenti non solo scorretti ma anche illegali e pericolosi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui