Crisi di governo, l’opposizione pensa a Draghi per il dopo Conte

0

La crisi di governo sembra sempre più vicina, e in molti all’interno dell’opposizione hanno pensato a Mario Draghi come futuro premier.

Getty Images

“Che cosa intendi fare?”.

Questa la domanda che nella giornata di martedì diversi deputati hanno rivolto a Matteo Renzi. Da quando l’ex premier ha infatti iniziato a parlare di una possibile crisi di governo e di una fiducia al premier Conte che non viene certo conferita a prescindere, la tensione all’interno della maggioranza di governo è alta. Renzi dal canto suo sembra ripetere a tutti un concetto molto chiaro. Il leader di Italia Viva non vuole una crisi di governo a tutti i costi ma bisogno comunque cambiare il Recovery Plan, altrimenti diventerà inevitabile. Nella mattinata di oggi dovrebbe tenersi un incontro tra il premier Conte e Renzi che in precedenza era stato annullato a causa dell’assenza del Ministro Bellanova, impegnata fino a ieri a Bruxelles. Ettore Rosato, deputato di Italia Viva, in queste ore ha rilanciato quello che è diventato ormai un vero e proprio monito del suo partito: “Non saremo mai disponibili a sostenere un governo che lavora nell’opacità, no a strane operazioni”. 

Leggi anche: Scalfarotto (Italia Viva) a iNews24: “Sulla cabina di regia nessun compromesso”

Crisi di governo, l’opposizione pensa a Draghi come possibile premier-ponte

Getty Images

In ogni caso, sembra che all’interno della maggioranza di governo ci sia la convinzione che sia quasi impossibile mettere in discussione in questo momento storico la figura di Conte. Tra i banchi dell’opposizione invece è iniziato a circolare il nome dell’ex governatore Mario Draghi per una possibile governo ponte che porti il paese a nuove elezioni.

Leggi anche: Recovery Plan, annullato incontro tra Renzi e Conte

Una soluzione che in molti nel centrodestra accolgono con favore, ritenendo Draghi la figura perfetta per poter compiere le scelte più coraggiose in questa difficile crisi economica e sanitaria di cui al momento non si vede la fine. Oltretutto, sembra che a Montecitorio diversi esponenti dell’opposizione abbiano riferito di aver incontrato Draghi più di una volta nelle ultime settimane.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui