Covid, Arcuri: “Primi vaccini a fine dicembre, daremo priorità agli anziani”

0

Covid, Arcuri: “Primi vaccini a fine dicembre, daremo priorità agli anziani”. Il commissario straordinario per l’emergenza ha definito la strada per i prossimi mesi

Arcuri
Covid, Arcuri: “Primi vaccini a fine dicembre, daremo priorità agli anziani” (Foto: Facebook)

Nel giorno in cui è arrivata la conferma dell’Unione Europea del via alle vaccinazioni, anche l’Italia prepara la strada da seguire. La presidente della Commissione EU, Ursula Von der Leyen, ha twittato nella mattinata di giovedì le date delle prime somministrazioni, che saranno nello specifico il 27, 28 e 29 dicembre. L’EMA (Agenzia europea del farmaco) darà il via livero definitivo al prodotto della Pfizer nei prossimi giorni, sciogliendo l’ultimo nodo della questione. La campagna di vaccinazione procederà anche Italia secondo alcuni step già prefissati. Il commissario straordinario per l’emergenza, Domenico Arcuri, ha dichiarato al Corriere della Sera, come: “Il via simbolico ci sarà a fine dicembre, mentre il ‘grosso’ delle dosi verranno somministrate a metà gennaio”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Zaia ha deciso: nuova ordinanza di Natale in Veneto

Covid, Arcuri: “Primi vaccini a fine dicembre, il via massiccio a metà gennaio”

Domenico Arcuri
Covid, Arcuri: “Primi vaccini a fine dicembre, daremo priorità agli anziani” (foto: Facebook)

Il commissario Arcuri ha sottolineato l’importanza di tutelare le persone più a rischio.

Dopo personale sanitario e Rsa, la priorità sarà data agli anziani. Daremo il vaccino prima agli 11 milioni di abitanti che hanno più di sessant’anni, a partire dai più anziani in giù.

“Non perderemo nemmeno un minuto e non conserveremo una sola dose nei nostri magazzini. Sarebbe intollerabile”.

Dopo aver coperto gli anziani il passo successivo riguarderà i lavoratori dei servizi essenziali: “Rappresenteranno la categoria attenzionata nella seconda fase, dopo il primo trimestre del 2021. Forze dell’ordine, scuola, trasporto pubblico e anche le carceri”.

Per quanto riguarda la logistica e le difficoltà di conservazione del vaccino Pfizer Arcuri assicura: “Abbiamo già predisposto gli hub e le celle frigorifere. Tutto il sistema di distribuzione è già pronto a partire”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui