Sanremo 2021, un big escluso dai partecipanti: sfogo durissimo

0

Sanremo 2021, colpo di scena: un big della musica escluso dalla manifestazione. E il diretto interessato non le manda a dire con un durissimo sfogo. 

Sanremo 2021

Morgan escluso da Sanremo 2021: è questa la clamorosa notizia giunta in anteprima in queste ore dal magazine Rolling Stones. Il cantautore milanese, dopo la partecipazione dello scorso anno con tanto di scenata in diretta con Bugo, è stato depennato dalla lista dei partecipanti di quest’anno per “scelta artistica”. Una notizia, ovviamente, mal digerita dall’artista.

 

Sanremo 2021, Morgan escluso: arriva lo sfogo

E’ seguito così un lungo e pesante sfogo di Marco Castoldi – questo il suo vero nome – attraverso il proprio profilo Instagram. Una presa di posizione così netta e sfacciata che sta ulteriormente infiammando le polemiche in queste ore: “All’indomani dell’annuncio della mia esclusione dalla gara del festival di Sanremo, che battezzeremo ‘il pacco di Natale’, o “la balla di Mozart’, per via della goliardica motivazione annessa ufficiosamente, ovvero per “scelta artistica”, che scatena grande ilarità in quanto parole proferite da chi artista non lo è ma soprattutto non accompagnate da alcuna motivazione nel merito delle canzoni che sono state proposte, anche se ciò è logico perché tale commissione innanzitutto non ha competenze in ambito musicale quindi non potrebbe argomentare ma soprattutto perché credo che le canzoni non siano state ascoltate”. 

Potrebbe interessarti anche —-> Eros Ramazzotti, ritorno di fiamma: dopo l’addio la coppia si riunisce

Frecciata ad Amadeus

“Comico”, così Morgan definisce il tutto. Poi continua annunciando una personalissima iniziativa per il suo pubblico e lanciando una frecciatina ad Amadeus: “Infatti il mio buon umore mi ha fatto venire voglia di compiere a mia volta una scelta artistica ovvero di pubblicare gratuitamente un album inedito al pubblico che ha sete di musica, in questo caso si tratta del mio lavoro di riarrangiamenti e di interpretazione in chiave moderna del repertorio della musica dal periodo barocco di Vivaldi e Scarlatti fino all’impressionismo francese di Ravel e Satie, passando ovviamente per Bach e Beethoven che non devono mai mancare quando si tratta di scelte di grandi capolavori, ma questo credo che uno che si chiama Amadeus lo sappia. O no? Che ridere”. 

Infine la chiusura: “Questo album è stato realizzato in nove anni di lavoro e di costruzione sonora. Ho l’entusiasmo e l’onore di condividerlo in questo giorno ironicamente e paradossalmente nemico di ogni scelta che possa dirsi artistica. Ma quando ci troviamo di fronte al vuoto non spaventiamoci e sempre ricordiamoci che si può riempirlo con i sonetti di Shakespeare. Morgan-La MUSICA SERIA”. Lo storico appuntamento italiano, regolarmente in programma tra il 2 e il 6 marzo prossimo malgrado l’emergenza da Covid-19, non vedrà dunque uno dei grandi protagonisti dell’ultimissima edizione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui