Covid-19, il nuovo bollettino: 14.844 contagiati e 846 deceduti

0

Covid-19, ecco il nuovo bollettino medico. Arrivano aggiornamenti dalla Protezione Civile. E purtroppo arrivano ancora cattive notizie. 

covid-19
Bollettino Protezione civile 13-12-2020

Covid-19, ecco il nuovo bollettino medico nazionale fornito dalla Protezione Civile. Si registra un leggero rialzo dei contagiati rispetto a ieri, ma la cifra è comunque contenuta rispetto ai giorni precedenti. Ciò che sorprende e sconcerta, piuttosto è l’impennata che si registra sul fronte deceduti dopo il rallentamento degli ultimissimi giorni.

Leggi anche —-> Coronavirus, lockdown a Natale: le ipotesi sul tavolo del governo

Covid-19, il bollettino medico

  • 14.844 contagiati
  •  846 morti
  •  21799 guariti

-92 terapie intensive | -423 ricoveri

162.880 tamponi

Tasso di positività: 9,1% (-2,5%)

Terapia intensiva
Covid, allarme in Svezia: terapie intensive al collasso a Stoccolma (Foto: Getty)

Covid-19, gli aggiornamenti

Sono 14.844 i nuovi contagiati nel territorio nazionale. In rialzo, appunto, rispetto ai 12.030 di ieri ma comunque in discesa rispetto ai 17.938 di domenica 13 e i 19.903 di sabato 12. Discorso purtroppo differente per i deceduti, dove dai 649 e 484 del weekend si è passati ai 491 di ieri e addirittura agli 846 di oggi. Numeri che lanciano un allarme non indifferente in vista della delicatissimo periodo dove si spera prevalga il buonsenso. Tuttavia – e va detto – calano i dati in merito a terapie intensive e ricoveri.

Potrebbe interessarti anche —-> Ranieri Guerra (OMS) a iNews24: “Contro di me una macchina del fango senza precedenti”

Nel frattempo l’Italia continua a dividersi tra chi chiede un allentamento delle misure per Natale e chi invece, dando priorità alla salute, chiede rigore affinché non ci sia chi se ne approfitti. L’ultimissima idea del governo, intanto, è quella di estendere l’intera nazione a zona rossa nei giorni più sensibili delle prossime settimane. Sarebbe praticamente un mini lockdown con negozi ed esercizi chiusi tra vigilia, Natale, Santo Stefano e Capodanno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui