Covid, nessuna regione in zona rossa: misure allentate in Italia

0

Migliora la situazione Covid-19 in Italia, con nessuna regione in zona rossa da questa domenica. Sarà un Natale nel segno del giallo e dell’arancione.

Zona rossa
Il ministro della Salute, Roberto Speranza (Getty Images)

In questa domenica 13 dicembre cambiano nuovamente i colori delle regioni in Italia, con la grande novità presentata dal fatto che per la prima volta nessuna regione sarà in zona rossa. A firmare l’ordinanza ci ha pensato il Ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha affermato che non ci sarà bisogno di avere regioni con il massimo livello d’allerta. Per la èro,a volta avremo solamente zona arancione e gialla.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccinazioni Usa, c’è la data: partiranno da lunedì 14 dicembre

Questo quadro fotografa una situazione in miglioramento. Un vero e proprio sospiro di sollievo per l’Italia che vede sempre più vicino l’arrivo di un vaccino. Sono giorni caldi, infatti sul fronte vaccinazioni, con il farmaco di Pfizer approvato non solo in Gran Bretagna, ma anche in Usa e Canada. L’Italia, invece, attende l’autorizzazione dell’Ema, che salvo sorprese non dovrebbe arrivare prima del 29 dicembre. Nonostante le restrizioni allentate, Speranza ha ricordato che deve rimanere alto il livello di allerta. Andiamo quindi come cambia la mappa Covid dell’Italia.

Covid, nessuna zona rossa: i dati incoraggiano l’Italia

Zona Rossa
La nuova mappa geografica dell’Italia (Foto: Facebook)

L’eliminare la zona rossa denota come la situazione in Italia stia migliorando. Infatti la situazione è in deciso miglioramento con l’indice Rt in discesa, dato che ha permesso le parziali riapertura nelle regioni. Speranza ha però ricordato che questo non è un libera tutti, ma bisogna rimanere in allerta per evitare una terza ondata, insostenibile per il paese.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, si accende l’albero di Natale alto 14 metri. De Magistris: “Chi si lamenta della gente in strada non ha cervello”

Le regioni rosse sono passate da 8 (al Dpcm del 3 Novembre), a cinque fino a passare a 0 nella giornata odierna. In questa settimana infatti abbiamo visto uscire dalla zona di massima criticità non solo Calabria, Piemonte e Lombardia, ma anche Campania e Toscana. Alcuni territori infatti sono scesi da rosso, ad arancione fino ad arrivare al giallo, facendo quindi notare l’efficacia degli ultimi Dpcm del Governo. In conclusione vediamo quindi come è divisa l’Italia in questa settimana.

ZONA GIALLA: Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Marche, Puglia, Umbria, Lazio, Liguria, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Sicilia, Lombardia, Piemonte, Basilicata, Calabria,

ZONA ARANCIONE: Campania, Toscana, Provincia autonoma di Bolzano, Valle d’Aosta, Abruzzo.

​ZONA ROSSA: nessuna regione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui