Coronavirus, Gino Strada: “Preoccupato per i prossimi mesi”

0

Ai microfoni di Lucia Annunziata, Gino Strada si è dichiarato preoccupato per l’evolversi della pandemia nei prossimi mesi. 

Getty Images

Preoccupati per i prossimi mesi, con una pandemia che non accenna al momenti a dare segni di cedimento e con tutte le conseguenze derivanti dal periodo natalizio, nonostante le misure restrittive imposta dal governo. Questa alcune delle dichiarazioni rilasciate da Gino Strada, fondatore di Emergency, nel corso di un’intervista concessa alla trasmissione “in Onda” condotta da Lucia Annunziata: “Sono preoccupato per quello che potrà succedere a gennaio o febbraio quando si vedranno le conseguenze degli atteggiamenti avuti durante il periodo Natalizio. Vedo un Paese superficiale perché si dimentica che ogni giorno abbiamo centinaia di morti. Questo non viene considerato con il dovuto rispetto e la dovuta attenzione. Non ne usciremo prima di 2-3 anni, la responsabilità di ognuno è fondamentale”.

Leggi anche: Covid Campania, De Luca firma nuova ordinanza: cosa cambia

Coronavirus, Speranza annuncia campagna vaccinazioni

Getty Images

Intanto nella giornata di ieri, il Ministro della salute Roberto Speranza ha annunciato che nella data del 29 Dicembre, si dovrebbe ottenere il via libera dalla European Medicines Agency per l’approvazione del vaccino prodotto dalla Pfizer. Intervistato dall’Ansa, Speranza si è detto fiducioso del fatto che l’Unione Europea scelga di partire con le vaccinazioni quel giorno stesso, come ha inoltre avanzato in sede di proposto il governo italiano alla Commissione.

Leggi anche: Spostamenti tra comuni, apertura del governo: possibili novità per Natale

In ogni caso, il Ministro ha in seguito chiarito che è lecito attendersi che la maggioranza delle vaccinazioni verranno tenute tra la primavera e l’estate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui