Usa, la Fda approva vaccino Pfizer: “Prime somministrazioni entro 24 ore”

0

Svolta storica per gli Usa, con la Fda che approva il vaccino Pfizer. Per Trump le prime vaccinazioni ci saranno entro 24 ore.

Vaccino Pfizer
Usa, è arrivato il rapporto da parte dell’FDA (Getty Images)

Dopo mesi critici per gli Usa, con nuovi contagi da record e tantissimi decessi, la Food And Drug Administration approva il vaccino di Pfizer, il farmaco che potrebbe invertire l’andamento della pandemia. Un’approvazione storica per la Fda che anticipa anche l’autorizzazione dell’Ema, prevista solamente per il 29 dicembre. Così l’America sarà il secondo paese al mondo a far partire le vaccinazioni, dopo la Gran Bretagna.

Nel paese parte così la commercializzazione immediata di 2,9 milioni di dosi del farmaco, come ha riportato il New York Times. A festeggiare è anche il tycoon, Donald Trump, che tramite il suo profilo Twitter annuncia: “Le prime somministrazioni partiranno tra meno di 24 ore“. Giorni frenetici per gli Stati Uniti, il paese più colpito dalla pandemia sia per casi che per decessi. Infatti l’America, rispetto agli altri paesi, non ha imposto regole rigide, favorendo l’avanzare del virus. Andiamo quindi a vedere tutti i retroscena sull’approvazione della Fda.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, anche in Germania torna il lockdown dopo Natale: l’annuncio

Vaccino Pfizer, approvato dalla Fda: l’ok arriva dopo una giornata di tensioni

Vaccino Pfizer
La decisione della Food and Drug Administration (via Getty Images)

Ma la strada verso l’ok al vaccino di Pfizer/Biontech non è stata semplice, ed è arrivata dopo una giornata ricca di tensioni. Infatti stando alle voci del Washington Post, la Casa Bianca ha forzato l’approvazione, minacciando il siluramento del numero uno dell’agenzia federale, Stephen Hahn se l’approvazione non fosse arrivata entro venerdì. Cresce quindi la tensione in questi ultimi giorni di mandato Trump. Ad oggi gli Usa, con Pfizer, ha un accordo per 100 milioni di dosi entro il mese di marzo ed a sorpresa la somministrazione sarà gratuita.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Usa, Brandon Bernard condannato a morte: Trump non ferma l’esecuzione

Il presidente Donald Trump si è mostrato fiducioso sulla rapidità nel fornire il farmaco, affermando che le dosi sono in viaggio verso i 50 stati del paese. Inoltre, sempre sul proprio profilo Twitter, non ha perso tempo, mandando un’ennesima frecciatina al paese cinese: “La pandemia potrebbe essere iniziata in Cina, ma le stiamo ponendo fine proprio qui negli Stati Uniti“. Il tycoon ha concluso complimentandosi con il paese che in meno di nove mesi è riuscito a produrre un vaccino efficace contro il Covid-19.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui