Spostamenti Natale, il Governo ci ripensa: via libera a chilometraggio

0

Il tema sugli spostamenti a Natale continua a rimanere caldo. Il Governo pensa ad una soluzione a chilometraggio per sopperire al malcontento.

spostamenti natale
Il Governo pensa di allentare le restrizioni (Twitter)

Manca poco a Natale e le restrizioni confermate dal Dpcm del 4 dicembre hanno suscitato non poco malcontento non solo tra la popolazione italiana, ma anche nella classe politica italiana. Infatti sia la maggioranza che l’opposizione sono pronte ad allentare le misure di sicurezza, per permettere gli spostamenti almeno tra comuni piccoli. L’ultimo decreto, infatti, andrebbe a penalizzare le famiglie residenti nei piccoli comuni e con parenti che abitano nei comuni limitrofi.

Così il Governo ha deciso di fare un passo indietro ed adesso è pronto a dare l’ok per gli spostamenti tra comuni, anche se verranno stabiliti dei limiti. Infatti dopo la conferenza di Bruxelles il premier Giuseppe Conte ha deciso di aprire la decisione al Parlamento, chiedendo di prendersene la responsabilità. Una deroga concessa dal premier, dopo le proposte di Movimento 5 Stelle, Italia Viva, Pd e dell’intera opposizione. Andiamo quindi a vedere cosa potrebbe cambiare in vista delle festività.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Usa, la Fda approva vaccino Pfizer: “Prime somministrazioni entro 24 ore”

Spostamenti Natale, apertura di Conte: cosa sta succedendo

Spostamenti comuni
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte (Getty Images)

L’apertura di Conte è a tutti gli effetti una mossa astuta dal punto di vista politico, con il premier pronto a dare ascolto ai gruppi di parlamentari, scaricando allo stesso tempo la responsabilità sulle Camere. Inoltre con le ultime affermazioni il Presidente del Consiglio avrebbe raggirato il  No della frangia più rigorista, come quella dei ministri Roberto Speranza (Salute), Dario Franceschini (Cultura) e Francesco Boccia (Regioni), fermi sulle proprie decisioni e pronti a non concedere deroghe.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Recovery Fund, Conte: “Avanti con la fiducia intera maggioranza” – VIDEO

Ma il timing di Conte non è del tutto perfetto, infatti prima di Natale il premier dovrà sciogliere i nodi sulla legge di Bilancio e sul Decreto Ristori. Per risolvere il problema il Governo potrebbe varare un nuovo decreto che corregga quello in vigore. Per questo le ultime ore a Palazzo Chigi sono del tutto roventi. Così il Governo è alla ricerca di una soluzione efficace e rapida per riparare al pasticcio combinato sul tema degli spostamenti. La svolta potrebbe arrivare mercoledì, quando Palazzo Madama è chiamato a votare più mozioni attorno al caldissimo tema degli spostamenti, prima del 16 dicembre, infatti, non avremo ancora una soluzione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui