Natale, un quarto degli italiani non farà regali: i dati Confcommercio

0

Natale, un quarto degli italiani non farà regali: i dati Confcommercio. Per effetto della crisi economica legata alla pandemia molti rinunceranno al solito scambio di doni

Regali di Natale
Natale, un quarto degli italiani non farà regali: i dati Confcommercio (Foto: Getty)

Il Covid-19 porta con sè una serie di risvolti negativi che vanno ben al di là del solo problema sanitario. I contagi e i morti sono ancora molto elevati ogni giorno e stanno portando il Governo a non abbassare la guardia. Nessuna deroga per Natale, nè al coprifuoco nè all’apertura dei ristoranti. Una piccola concessione per gli spostamenti tra comuni che consentirà almeno ai familiari più stretti di poter passare insieme le festività.

Il modo di festeggiare avrà però delle ripercussioni, soprattutto riguardo il tema degli acquisti. Secondo una recente ricerca prodotta dalla Confcommercio, infatti, oltre un quarto degli italiani in questo periodo non farà i consueti regali. Questo perchè fondamentalmente sarà impossibile il classico scambio di doni sotto l’albero con parenti e amici. Dai dati emerge anche che tra chi si dedicherà agli acquisti, solo il 17,3% della tredicesima sarà destinato ai regali. Un brutto colpo per l’economia nazionale, da sempre rilanciata in questo periodo dal forte consumismo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Recovery Fund, Conte: “Avanti con la fiducia intera maggioranza” – VIDEO

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Spostamenti Natale, il Governo ci ripensa: via libera a chilometraggio

Natale, un quarto degli italiani non farà regali: la conferma della Confcommercio

Natale regali
Natale, un quarto degli italiani non farà regali: i dati Confcommercio (Foto: Getty)

Secondo l’indagine della Confcommercio, anche chi ha deciso di comprare i regali di Natale ha aspettato di più rispetto al passato. Il 20% solamente ha acquistato i doni già a novembre, mentre il 61% ha deciso di aspettare le ultime due settimane prima della Vigilia. Per quanto riguarda la tipologia dei prodotti da regalare, i consumatori si orientano principalmente sui generi alimentari (68%) e sui giocattoli (51,2%). Mentre a far registrare la maggior crescita rispetto al 2019 sono gli abbonamenti a piattaforme streaming (+10,5%) e i buoni regalo digitali (+7,2%). Facile collegare questo aspetto alla necessità di trovare qualche passatempo da fruire durante le molte ore in cui si è costretti a stare a casa per effetto della pandemia di Covid.

Quanto al budget previsto per gli acquisti, si calcola che la spesa media per ogni italiano sarà di circa 164 euro, in leggero calo rispetto ai 169 del 2019. La spesa complessiva per i regali di Natale è in calo del 18%, passando dai quasi 9 miliardi di euro del 2019 ai 7,3 del 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui