Drogava le amichette della figlia e ne approfittava: condannato

0

Drogava le amichette della figlia e ne approfittava: storia sconvolgente a Imola. L’uomo, un vedono ultra 40enne, è stato condannato pesantemente dopo la denuncia di ben sette bambine. 

"delirio di gelosia"

Drogava le amichette della figlia 12enne durante i vari pigiami party e ne approfittava sessualmente: arrestato a sei anni e quattro mesi. La sconvolgente vicenda arriva dall’imolese, nel comune di Bologna, e riguarda un uomo vedovo di 46 anni. Le vittime sono state sette ed erano tutte bambine comprese dai 12 ai 13 anni.

Abuso
India, violenze su una 14enne (photo Pixabay)

Drogava le amichette della figlia e ne approfittava

Secondo quanto riporta il Resto del Carlino oggi in edicola, l’uomo, condannato, ora dovrà risarcire ogni vittima con una cifra di 20 mila euro oltre a pagare tutte le spese processuali tenute per arrivare a tale verdetto. Il tutto – secondo quanto ricostruito – si svolgeva secondo le seguenti modalità: l’uomo prima costringeva le bambine a una sorta di ‘brindisi dell’amicizia’ basato su psicofarmaci, poi una volta stordite ne approfittava abusandone di tutte.

Potrebbe interessarti anche —-> Professore molestava studentesse: interdetto per un anno

I fatti si sono svolti tra marzo e giugno dello scorso anno ma la sentenza è giunta solamente adesso. Il soggetto, pertanto, è stato condannato per violenza sessuale dopo essere finito prima in custodia cautelare in carcere e poi ai domiciliari in attesa della decisione definitiva. Tuttavia la persona coinvolta respinge categoricamente queste accuse.

Leggi anche —-> Novara choc, pasticciere muore d’infarto dopo lite con vigili 

Questo ha ammesso di aver dato del sonnifero alle ragazzine, poiché difficilmente gestibili, ma nega qualsiasi tipo di abuso. “Le abbracciato perché sono sempre stato attento e premuroso, ma loro si sono inventate un’altra storia”, ha riferito in aula. “Non è accaduto nulla di sessualmente rivelante e lo dimostreremo: il tutto è stato montato dalle ragazze ma in Appello ripristineremo la verità”, ha garantito il legale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui