Pesaro, uomo sgozza la moglie e poi si suicida: la dinamica

0

Tragico femminicidio a Pesaro, dove un uomo appena uscito dal carcere ha sgozzato la moglie e si è suicidato

Pesaro, uomo sgozza moglie
via Getty Images

Poco prima delle 13 di oggi, un tragico evento ha avvolto una frazione della città di Pesaro. A Novilara, in strada S.Egidio, c’è stato un omicidio-suicidio di cui non si conosce ancora il motivo. Un uomo di 44 anni pregiudicato, uscito di carcere soltanto due settimane fa, ha prima ucciso la moglie, 41enne di origini sarde, e poi si è suicidato.

LEGGI ANCHE > > > “Delirio di gelosia”, protesta a Brescia per l’assurda sentenza

Inizialmente pensavano si trattasse del solo suicidio del marocchino che, platealmente, si è gettato dalle mura medievali di Novilara. Dei passanti hanno trovato il corpo esanime ed hanno chiamato i Carabinieri che sono giunti sul posto, insieme ai soccorsi che non hanno potuto far altro che constatare il decesso. A questo punto, le autorità si sono recate a casa dell’uomo per allertare la famiglia.

Omicidio-suicidio a Pesaro, uomo sgozza la moglie e si suicida

Ciò che hanno trovato i Carabinieri al loro arrivo è stato veramente shockante: il marocchino, prima di commettere il gesto folle, ha sgozzato la moglie. I due erano genitori di due bambini di 7 e 12 anni che, al momento dell’accaduto, erano a scuola. Sangue ovunque, l’arma – almeno due coltelli – rinvenuta in cucina e il corpo della donna adagiato al suolo. Nonostante anche in questo caso i soccorsi hanno fatto un pronto intervento, non è servito a nulla: la donna era già morta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Tragedia a Torino: anziana travolta e uccisa da un tram

Attualmente le indagini sono affidate alle autorità locali che stanno cercando di far luce sull’omicidio-suicidio avvenuto in una frazione molto tranquilla di Pesaro. Non è ancora chiaro, dunque, il motivo del presunto litigio che ha portato ad un gesto folle preceduto dall’ennesimo femminicidio di quest’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui