Russia, importante riunione con il partito tedesco AFD

0

In Russia, si è tenuta una riunione con il partito tedesco AFD. Lo scopo è quello di rinsaldare i rapporti con il Cremlino. 

Getty Images

Sergey Lavrov, capo della diplomazia di Berlino, ha incontrato nella giornata dell’8 Dicembre 2020 una delegazione ufficiale del partito tedesco Afd (Alternativa per la Germania). La riunione ha avuto luogo a Mosca e uno dei punti cardini di questo confronto riguarda la possibilità di poter avviare le le relazioni bilaterali tra Germania e Russia. Un argomento non di poco conto, considerato che si trova legato a stretto filo anche al futuro dell’Unione Europea. Afd ha ribadito di rappresentare una reale risposta politica ad Angela Merkel, rimarcando il fatto di non condividere le sanzioni nei confronti della Russia dovute al presunto avvelenamento di Aleksej Navalny. Dichiarazioni che sembrano siano state particolarmente apprezzate da Lavrov che ha avallato la possibilità di riallacciare i rapporti diplomatici con la Germania, senza le tensioni che hanno caratterizzato gli ultimi tempi. 

Leggi anche: Germania, servizi segreti accusano l’Afd di antisemitismo

Per Afd è l’ultima occasione per riallacciare rapporti con la Russia

Getty Images

Questo incontro rappresenta per Afd l’ultima occasione forse di poter ottenere del credito nei confronti del Cremlino. Vi è inoltra l’ambizione da parte del partito tedesco di poter essere uno dei protagonisti nella lotta diplomatica tesa ad evitare una nuova guerra fredda tra Ue e Russia, che negli ultimi è parsa una possibilità sempre più concreta, come capitato poche volte in passato.

Leggi anche: Vaccino Russia, non bisogna bere alcolici per due mesi: scoppia il panico

E sembra anche che nel corso di questa mesi il governo russo abbia apprezzato molte iniziative di Afd, che nonostante si trovi all’opposizione, ha dato il via a dverse campagna parlamentari che hanno attirato l’interesse di Mosca. Importante inoltre che a Febbraio del 2018, alcuni esponenti del partito tedesco si erano già recati a Berlino nonostante la contrarietà del governo di Kiev e di quello tedesco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui