Addio Paolo Rossi, le reazioni dei suoi ex compagni di squadra

Paolo Rossi ha esalato l’ultimo respiro a distanza di pochi giorni dalla morte di Maradona. In poco tempo il calcio piange due leggende. 

L’Italia piange la scomparsa dell’ex calciatore (WebSource)

Il mondo del calcio a distanza di pochi giorni piange un’altra leggenda: Paolo Rossi. Pablito, l’eroe del Mondiale 1982 è deceduto all’età di 64 anni a causa di un brutto male. Un’icona del calcio e uno dei pochi italiani a riuscire a vincere il tanto agognato pallone d’oro nell’82.

Una leggenda e un uomo che ha saputo emozionare e farsi amare da tutti, in modo particolare dai suoi compagni di squadra e non, che oggi hanno desiderato ricordarlo. se ne è andata una parte di noi. “Se ne va una parte della mia vita”, afferma distrutto dal dolore Antonio Cabrini, altra colonna di quella squadra che fece impazzire un’intera nazione: “Sei mesi fa ho perso un fratello, oggi ne piango un altro. Non voglio dire altro, per me questo non è il momento di parlare”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Esonero Conte, cambia tutto in casa Inter: la situazione

Addio Paolo Rossi, le reazioni dei suoi ex compagni di squadra

Paolo Rossi
Addio al bomber della Coppa del Mondo 1982 (WebSource)

Era silenzioso, lasciava che a parlare fossero i suoi occhi e sul campo i suoi piedi. Con la maglia della Juventus riuscì a vincere anche la Champions League nel 1985 contro il Liverpool. “È stato fulmine a ciel sereno la sua morte”, ammette Dino Zoff. “Abbiamo sempre avuto un grande rapporto con Paolo, simpatico, intelligente, era un po’ che non ci sentivamo, ci avevano detto qualcosa ma non pensavo fosse così grave. I rapporti con lui erano stupendi, era simpaticissimo. Intelligente, aveva tutto per stare bene. Qualcosa difficile da capire”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> L’immagine di Maradona sulle banconote argentine: la proposta di legge

Non solo gli amici di squadra, ma anche i rivali ricordano Paolo Rossi. Anche Bruno Conti, che dopo lo struggente addio a Maradona deve dire addio un’altra leggenda. “Ci hai portato sul tetto del mondo. Maledetto 2020. Ciao Amico Mio Rip”, scrive il romanista su Instagram dove il commento è accompagnato da una foto in bianco e nero che lo ritrae con Rossi con la maglia in Nazionale, mentre si abbracciano.