Covid-19, bambino di 4 anni positivo già a novembre 2019: la scoperta 

Covid-19 in Italia già a novembre 2019: clamorosa scoperta dell’Università Statale di Milano. C’è un caso certificato e riguarda un bambino di 4 anni. 

Il Covid-19, malgrado la sua scoperta soltanto a fine gennaio, era in Italia già dal 2019. Da novembre precisamente. A svelarlo è un’indagine condotta dall’Università Statale di Milano con i dati pubblicati sulla rivista scientifica Emerging Infectious Diseases. Il caso riguarda un bambino di quattro anni, affetto appunto da un’infezione da coronavirus, i sintomi nell’occasione sono stati scambiati erroneamente per un morbillo.

Leggi anche —-> Covid-19, il nuovo bollettino medico: altri 12.756 contagi e 499 deceduti

Covid-19 in Italia già a novembre 2019

Adesso, con le indagini a ritroso, è emersa questa sconcertante verità. Si parla del 21 novembre scorso, dunque ben tre mesi prima del paziente 1 di Codogno. Nove giorni più tardi, poi, il bambino fu portato in ospedale per problemi respiratori e vomito. Furono delle macchie emerse il giorno successivo sulla pelle del bambino a trarre in inganno i medici che optarono – considerando anche la minaccia assolutamente sconosciuta all’epoca – per tutt’altra problematica.

Potrebbe interessarti anche —-> Covid, studio rivela: “Rischio terapia intensiva triplo nei maschi”

Oggi è stato possibile scoprire e ricostruire il tutto grazie al tampone orofaringeo per morbillo. Come poi spiegato da Silvia Bianchi, una delle esperte autrici di questo studio, la scienza ha studiato in maniera retrospettiva tutti i casi di malattia esantemica registrati a Milano negli ultimi mesi. Il Sars-CoV-2, del resto, oltre a tutte le problematiche già note, può portare anche ad alcune manifestazioni cutanee che avrebbero potuto ingannare anche in altre circostanze precedenti.