Recovery Plan, Italia Viva continua ad opporsi: i motivi

0

Italia Viva continua ad opporsi in merito all’approvazione del Recovery Plan: diversi sono i motivi alla base del ‘no’

Recovery Plan
Recovery Plan

Una nuova fumata nera è arrivata nel corso del Pre-Consiglio dei Ministri di ieri sera riguardo all’approvazione del Recovery Plan. Ad opporsi è Italia Viva che sarebbe contraria alla task force esterna per il progetto italiano. Gli stessi sarebbero contrari anche alla cabina di regia destinata a finire in un decreto ad hoc ed alle deroghe previste. Sul Mes invece si va verso un chiarimento, con il dialogo tra le parti. Per oggi è atteso il Consiglio dei Ministri.

LEGGI ANCHE—> Meteo, Immacolata all’insegna del maltempo: rischio nubifragi

Il Recovery Plan italiano

Il Recovery Plan italiano prevede un utilizzo di 196 miliardi di risorse, con la fetta maggiore destinata alla transizione ecologica. La rivoluzione green riceverà 74,3 miliardi di euro. Segue la digitalizzazione con 48,7 miliardi, una parte importante per un paese che ha bisogno di mettersi al livello degli altri maggiormente evoluti da questo punto di vista. Al terzo posto, con un budget di 27.7 miliardi di euro, le infrastrutture per una mobilità sostenibile. Istruzione e ricerca riceverà 19,2 miliardi, poi 17,1 miliardi per la parità di genere. Ultima la sanità con 9 miliardi.

LEGGI ANCHE—> Covid, Russia e Cina partono con le vaccinazioni: la situazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui