Gran Bretagna, via alle prime vaccinazioni anti-Covid

0

Il Regno Unito taglia un traguardo storico: è il primo Paese d’Occidente a dare il via alla somministrazione dei primi vaccini anti-covid. 

“È un giorno straordinario nella lotta contro il Coronavirus. Oggi, grazie agli scienziati possiamo davvero sperare in un futuro migliore”. Così il premier Boris Johnson apre a quello che per l‘Inghilterra è un momento storico: il primo Paese del vecchio continente a dare il via alla somministrazione del vaccino anti Covid.

“La guerra non è finita”, ricorda Johnson. “Non possiamo abbassare la guardia nonostante l’arrivo del vaccino perché questo virus è sempre tra noi, e lo sarà per molto altro tempo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Covid, Russia e Cina partono con le vaccinazioni: la situazione

Gran Bretagna, via alle prime vaccinazioni anti-Covid

Vaccino Pfizer
vaccino Pfizer-BioNTech (Getty Images)

La Gran Bretagna è il primo Paese dell’Occidente a effettuare le prime vaccinazioni anti-covid. E la prima delle 400mila persone che riceveranno le prime dosi sarà la signora Keenan. “Sono così felice, è il regalo più bello che per il mio compleanno. Finalmente potrò passare il Natale con la mia famiglia dopo esser stata sola per tutto l’anno”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Dpcm, il Governo fa chiarezza sulle multe: le cifre per chi viola le misure

La signora Keenan è una donna di 90 anni che, originaria dell’Irlanda del Nord, da quasi 60 anni vive a Coventry. Il suo nome resterà nella storia di questo Paese in quanto Margaret alle 6.31 inglesi di questa mattina è la prima persona al mondo cui è stato sottoposto il vaccino anti-Coronavirus di Pfizer-BioNTech.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Recovery Plan, Italia Viva continua ad opporsi: i motivi

In Inghilterra, dalle prossime settimane saranno decine gli ospedali che riceveranno il vaccino Pfizer-BioNTech e dalla prossima settimana, inoltre, inizieranno a somministrarlo anche i medici di base. In totale le dosi arrivate dal Belgio sono 800mila, e ogni persona ne riceverà due a distanza di tre settimane.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui