Covid: Abruzzo promosso, l’Italia sta per uscire dalla zona rossa

0

Covid: Abruzzo  pronto ad essere promosso con la regione che torna arancione. Così l’Italia esce dalla zona rossa

Il governo lo aveva promesso nei giorni scorsi e da metà settimana diventerà realta. Nessuna regione in zona rossa, perché anche l’Abruzzo sta per passa in arancione. Con un piccolo giallo però perché il presidente regionale, Marco Marislio, era pronto per firmare l’ordinanza già dal 7 dicembre ma è stato bloccato da Roma.

Coronavirus restrizioni Italia
Covis, Abruzzo promosso e Italia quasi fuori dalla zona rossa (Getty Images)

La spiegazione arriva direttamente dal governo. “La regione Abruzzo aveva anticipato l’ingresso in zona rossa rispetto all’ordinanza del governo. La cabina di regia che monitora i dati di tutte le regioni ha riconosciuto questa anticipazione che avrebbe potuto portare alla zona arancione nella giornata di mercoledì. La scadenza dei 21 giorni è però prevista per mercoledì 9, non per lunedì. Quindi non c’è avallo su questa ulteriore anticipazione”.

L’Abruzzo raggiungerà così le altre regioni come Piemonte, Lombardia,Valle d’Aosta, Toscana, Campania, Basilicata e Calabria oltre alla Provincia di Bolzano, tutte in zona arancione. Le altre undici regioni, oltre alla provincia di Trento, sono invece gialle ed è questo l’obiettivo per tutta l’Italia da qui alle prossime due settimane. Decisivo il calo dell’indice Rt nei contagi che è sceso sotto quota 1 in tutta Italia. Così come decisivi sono stati i provvedimenti presi negli ultimi due Dpcm.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, Abruzzo in zona rossa: arriva la firma di Speranza

Abruzzo in zona arancione, cosa significa per il commercio e per le scuole

Marco Marsilio, governatore dell’Abruzzo (Facebook)

L’ordinanza in Abruzzo sarà applicata su tutto il territorio regionale e permetterà a tutti di tornare ad una vita parzialmente normale. Era stato lo stesso governatore Marsilio a chiedere, il 15 novembre scordso, di passare in  zona rossa alla luce del picco di contagi registrato in regione e della pressione che deriuvava sulle strutture sanitarie.

Dal 23 ottobre scorso l’Abruzzo non faceva registrare un numero così basso di nuovi positivi e sono diminuiti anche i ricoveri, sia in terapia intensiva che in area medica. Inoltre da metà novembre sono cresciuti di alcune centinaia i posti letto messi a disposizione dei pazienti Covid.

Italia divisa per colori

In concreto significa che dal 9 dicemnbre “si applica in tutto il territorio regionale la disciplina prevista nelle cosiddette zone arancioni per gli esercizi commerciali. Il completamento del percorso avverrà con la riapertura delle scuole, dopo esattamente 21 giorni di disciplina in zona rossa”, come si legge nel comunicato della Regione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui