Cristiano Ronaldo, il fratello indagato per truffa: i dettagli della vicenda

0

Cristiano Ronaldo, problemi per il fratello Hugo Dinarte Santos Aveiro: è indagato per truffa delle magliette. Ecco cosa rischia 

cristiano ronaldo fratello
Cristiano Ronaldo, il fratello indagato per truffa (Getty Images)

Problemi con la legge per la famiglia Ronaldo. Hugo Dinarte Santos Aveiro – fratello di Cristiano Ronaldo – è infatti indagato per una truffa legata a magliette prodotte senza autorizzazione. Il 45enne gestisce il brand e il milionario flusso di denaro che deriva da tutto il merchandising col nome del campione della Juventus, oltre ad essere proprietario della società Mussara.

Ed è proprio quest’ultima ad essere protagonista della vicenda legale. Nello specifico, l’azienda torinese Pegaso ha accusato Mussara di aver incassato 500mila euro per una fornitura di magliette Cr7Museu, salvo poi contestargli la licenza alla produzione. Da una parte, la società gestita dal fratello di CR7 dichiara di non aver mai dato alcuna autorizzazione, mentre dall’altra Pegaso afferma di avere tutte le carte in regola per partire con la produzione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Milan, pronto il colpo dal Belgio: costa 12 milioni

Cristiano Ronaldo, il fratello Hugo coinvolto in una truffa di magliette

cristiano ronaldo fratello
I dettagli della vicenda (Getty Images)

Hugo Dinarte Santos Aveiro, fratello e gestore del merchandising di Cristiano Ronaldo, è coinvolto in una causa civile legata ad una truffa di magliette senza autorizzazione. Nello specifico, la società torinese Pegaso avrebbe pagato 500mila euro per ottenere la licenza alla produzione di magliette Cr7Museu, salvo poi scoprire che in realtà Mussara (società di Hugo) dichiara di non aver mai dato l’ok a livello legale.

Inoltre, Mussara avrebbe comunque preteso l’interruzione della produzione, e l’acquisto a 4 euro al pezzo delle magliette già prodotte (per mandarle al macero). Sempre secondo le accuse, si è poi scoperto che quelle magliette sono finite in vendita nel museo di Funchal a 40 euro. Al momento, la causa civile è in corso e la Pegaso è convinta di poter dimostrare le proprie ragioni. La procura di Torino ha aperto un fascicolo a riguardo.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Calciomercato Inter, assalto al nuovo Kanté: arriva dalla Premier

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui