Argentina, approvata tassa patrimoniale per crisi Covid

0

Tassa patrimoniale in Argentina: la legge è stata approvata dal parlamento con 42 voti a favore. Ecco a quanto ammonteranno le aliquote. Il presidente della Commissione bilancio e Finanze: “Spinta importante per l’economia”.

L’Argentina introduce ufficialmente una tassa patrimoniale anti Covid-19. Secondo quanto infatti riferisce l’agenzia di stampa Telam, il senato albiceleste ha approvato il progetto relativo a un contributo solidale e straordinario a carico delle persone con patrimoni superiori a 200 milioni di pesos, ovvero per oltre due milioni di euro.

Calo curva contagi

Tassa patrimoniale approvata in Argentina

Il verdetto è giunto grazie ai 42 voti a favore rispetto ai 26 contro. Ora i promotori della legge contano di raccogliere una cifra attorno ai 300 milioni di pesos, oltre tre milioni di euro, per reinvestirli in sanità e interventi necessari per la popolazione in piena pandemia.

Potrebbe interessarti anche —-> Prof. Crisanti a iNews24: “Non credo ad esodo natalizio”

Le quote detratte ai ricchi saranno precisamente di 2 e 3.5% in base al reddito. La seconda scatta per coloro che hanno un patrimonio superiore ai 3 milioni di pesos, ovvero circa 30 milioni di euro. “Questa decisione darà un grande impulso economico all’Argentina”, ha commentato entusiasta il presidente della Commissione bilancio e Finanze. Carlos Caserio ha poi proseguito così: “Purtroppo stiamo uscendo da questa situazione col bilancio di una guerra mondiale, segnato da migliaia di morti e con un’economia fortemente danneggiata”.

Leggi anche —-> Fausto Lamparelli ad INews24: quella proveniente dal Mediterraneo orientale è “un’immigrazione d’élite”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui