Nuovo Dpcm, Regioni: “Approvato senza averci interpellato”

0

Nuovo Dpcm anti Covid, le Regioni non ci stanno. Dalla Conferenza è emerso che non sono stati interpellati i governi locali

nuovo dpcm regioni
Nuovo Dpcm, Regioni insoddisfatte (Foto: Getty)

Sono ore importanti per capire il dicembre che sarà in Italia. Poco fa, il Governo ha approvato il nuovo Dpcm con al suo interno il decreto di Natale. Come fanno sapere da Palazzo Chigi, questa sera alle 20.15 il premier Giuseppe Conte terrà una conferenza stampa live durante il quale enuncerà tutti i punti che vanno a comporre il nuovo decreto legge.

Tra gli insoddisfatti, però, ci sono le Regioni. Secondo quanto riferisce l’Ansa, dalla Conferenza sarebbe emerso un malumore generale. “Il Dpcm è stato approvato in assenza di un preventivo confronto con noi. Le rigorose restrizioni per gli spostamenti sul territorio nel periodo di festività non hanno visto un nostro intervento a riguardo fanno sapere: “Questo va a contrastare lo spirito di collaborazione di cui si parla dall’inizio dell’emergenza“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Nuovo Dpcm, Salvini: “Pessima idea, dividerà gli italiani”

Nuovo Dpcm, Regioni: “Non sono state individuate soluzioni più idonee”

nuovo dpcm regioni
Il commento comune da parte dei governatori regionali (Foto: Getty)

Questa mattina, il governo ha approvato il nuovo Dpcm che sarà valido da domani e fino al prossimo 6 gennaio 2021. L’obiettivo è quello di proseguire col trend attuale, che vede i numeri relativi alle infezioni da Covid in continua discesa. Per fare ciò, sono state confermate molte delle restrizioni e imposte pesanti limitazioni agli spostamenti tra regioni e tra comuni. Dalla Conferenza delle Regioni è emerso un malumore generale circa quanto deciso.Non siamo stati interpellati, dov’è finito lo spirito di leale collaborazione di cui si parla da inizio pandemia?” il pensiero comune.

I governatori – fa sapere l’Ansa – non sono rimasti soddisfatti delle soluzioni trovate: “Si poteva ragionare di più su ciò che si poteva fare per contemperare le misure di contenimento del virus, trattando il contesto di relazioni familiari e sociali tipiche del Natale“. Infine, un commento sul Decreto Ristori: “Non si fa riferimento alle norme sui ristori economici, più volte richiesti da regioni e province autonome“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid, Ippolito: “Chi è stato già contagiato non deve fare il vaccino”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui