Decreto Covid, il Governo annuncia il divieto spostamenti: quanto durerà

0

Il Governo annuncia il Decreto Covid, in cui saranno dettate anche le date per il divieto di spostamenti tra le regioni: i dettagli.

Decreto Covid Natale
Il premier analizza le nuove norme da attuare (Getty Images)

Il Governo Italiano ha annunciato il nuovo Decreto Covid, secondo il quale sarà impossibile spostarsi tra regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio. Ad approvare la riforma ci ha pensato il Consiglio dei ministri, che ha anche approvato la decisione di estendere la durata dei Dpcm per ben 50 giorni. L’ultimo Dpcm di Conte infatti scadrà tra poche ore, infatti il 4 dicembre avremo l’attivazione del nuovo Dpcm, con altre regioni pronte a lasciare la zona Rossa, dopo Piemonte e Lombardia.

Il nuovo Dpcm sarà firmato da Conte nella giornata odierna ed entrerà in vigore dalla giornata odierna. Il nuovo decreto però non mette d’accordo tutti, infatti uno degli oppositori è il partito di Matteo Renzi, Italia Viva. Infatti i deputati di Iv chiedono un piccolo allentamento per quanto riguarda gli spostamenti tra Comuni, ma difficilmente il dl sarà cambiato un giorno prima dell’approvazione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Usa, Trump accusa: “Biden non può essere presidente”

Decreto Covid, strette su seconde case e spostamenti tra comuni: nuove norme per Feste

Decreto Covid
Tutte le nuove linee guida del governo (Foto: Getty)

Ma il nuovo Decreto per limitare i contagi da Covid-19 non preve solamente il divieto di spostamento tra regioni. Infatti saranno vietati gli spostamenti tra comuni tra il 25 dicembre ed il 26 dicembre, con l’Italia intera che entrerà in una specie di Zona Rossa durante la giornata natalizia. Inoltre la svolta sta nella durata del decreto, che stavolta durerà 50 giorni, fino all’epifania.

Inoltre è ancora aperto il confronto per i provvedimenti da prendere durante le feste. Secondo alcune voci provenienti dalla maggiornanza, i ristoranti potrebbero rimanere aperti anche a Natale e Capodanno, ovviamente rispettando il coprifuoco imposto alle ore 22. La raccomandazione più grande è quella di non sedersi a tavola con persone non conviventi, queste norme farebbero da contorno alle norme che andranno dal 21 dicembre al 6 gennaio.

Restano chiuse le piste da sci, mentre deputati di Italia Viva ed una minoranza del Pd richiede di permettere i ricongiungimenti familiari anche fuori Regione. Proprio su questo tema si sono scontrati Davide Faraone (Iv) e Andrea Marcucci (Pd), anticipando giorni caldissimi per la politica italiana.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Cannabis, l’Onu la esclude dalle sostanze dannose: la svolta

L.P.

Per altre notizie di Politica, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui