Operazione Alba Tulipano: 28 persone in carcere

I carabinieri, coordinati dalla Dda, hanno smantellato un cartello criminale con a capo Michele Senese.

0

Alcuni gruppi criminali con un solo capo indiscusso: il suo nome sarebbe Michele Senese. Ventiquattro persone sono finite in carcere e quattro ai domiciliari nelle province di Roma, Napoli e Rovigo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Cogne, all’asta la villa della Franzoni: il valore dell’offerta minima

Sono ritenute responsabili di appartenere ad un’organizzazione divisa in consorzi, finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e a vario titolo, di estorsione, detenzione e porto illegale di armi, lesioni personali gravissime, tentato omicidio, trasferimento fraudolento di valori. Reati, per la maggior parte, aggravati dal metodo mafioso.

Michele_Senese

Gli arresti sono stati eseguiti dai carabinieri del Comando Provinciale di Roma in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Roma, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

Per gli investigatori, nel gruppo anche Fabrizio Piscitelli, morto in un agguato

Il provvedimento trae origine dall’indagine condotta dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma tra settembre 2011 e aprile 2015. Secondo gli investigatori, nella capitale è attivo un cartello della droga con a capo Michele Senese, detto ‘O Pazzo. Sotto il suo comando opererebbero alcuni gruppi dediti al traffico di stupefacenti organizzati secondo un assetto verticistico, dai capi ai pusher. In questi gruppi, stando alle indagini, c’era anche Fabrizio Piscitelli, alias Diabolik, noto ultras della Lazio vicino a Forza Nuova, morto in un agguato all’Appio Latino il 7 agosto 2019.

Operazione Carabinieri clan Senese
Carabinieri durante l’operazione Alba Tulipano (Ufficio Stampa Carabinieri Roma)

Le indagini hanno consentito di monitorare la fase di riorganizzazione del sodalizio criminale con a capo Michele Senese, cominciata dopo la scarcerazione di alcuni dei principali esponenti e un breve periodo di libertà di ‘O Pazzo, prima che finisse di nuovo in manette per l’omicidio Carlino.

Leggi anche: Omicidio Monza, accoltellato in pieno giorno: fermati due ragazzi di 14 e 15 anni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui