Cogne, all’asta la villa della Franzoni: il valore dell’offerta minima

0

Cogne, all’asta la villa della Franzoni: i soldi serviranno a risolvere un contenzioso tra l’avvocato Taormina e la famiglia Lorenzi

Villa Cogne Franzoni
Cogne, all’asta la villa di Anna Maria Franzoni: il valore dell’offerta minima (foto: Facebook)

E’ stata il teatro di uno degli omicidi più mediatici della storia italiana. Stiamo parlando della villa di Cogne dove il 30 gennaio del 2002, Anna Maria Franzoni uccise il figlioletto Samuele, di appena tre anni. La donna è stata condannata nel 2008 e ha scontato 6 anni di carcere e 5 anni di detenzione domiciliare, prima di essere liberata anticipatamente per buona condotta nel 2019. Dagli speciali di “Porta a Porta”, ai pareri dei più noti criminologi del nostro Paese, il delitto di Cogne ha imperversato in Tv per almeno un decennio abbondante. Dalle smentite della Franzoni, alle lacrime di pentimento, tutto esaltato da una copertura mediatica senza precedenti. Ora a far parlare non è più lei ma la villetta nella quale si è compiuto l’efferato gesto. Andrà all’asta il 19 febbraio per risolvere un contenzioso tra la famiglia Lorenzi e l’avvocato Taormina, storico difensore della giovane madre. L’offerta minima è di circa 626mila euro e il valore stimato di circa 835mila.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Palermo, adescavano minori sui social: arrestata coppia di 40enni

Cogne, all’asta la villa della Franzoni: il valore dell’offerta minima è di 626mila euro

Anna Maria Franzoni
Cogne, all’asta la villa della Franzoni: il valore minimo è di 626mila euro (foto: Facebook)

La villa viene presentata nella perizia come “abitazione di pregio isolata su quattro lati” e “bifamiliare“. Le due unità immobiliari “sono utilizzate dai proprietari quale seconda casa”. In più “il fabbricato, nel suo complesso, risulta in ottime condizioni generali”.

Il motivo della cessione dell’immobile è da ricercare nel debito della Franzoni nei confronti del suo ex legale, il celebre avvocato Taormina. La pendenza sarebbe di circa 275mila euro, accumulati  nel corso degli anni con gli onorari difensivi e maturati fino a 450mila nell’atto di pignoramento. La decisione di mettere in vendita la villetta di Cogne è arrivata dal tribunale di Aosta, circa un mese fa, dopo il tentativo di sospendere l’esecuzione immobiliare da parte dei Lorenzi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Roma, incidente stradale mortale sulla Pontina: 43enne investito da un tir

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui